Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Innovazione e azione in una think tank del Lazio

L’argomento di trattazione presenta un progetto che si prefigge di essere innovativo e caratteristico di un cambiamento di idee e approcci alle public policy.
La tesi ha riguardo lo sviluppo di un think tank locale nato a Civitavecchia, composto da ragazzi con competenze diversificate e con titolo di laurea o laureandi. Si tratta di introdurre, nel contesto sociale attuale, un elemento innovativo di non appartenenza al sistema costituito. In una realtà politico-istituzionale formata da membri di maggioranza e membri di disturbo che spesso si autoproclamano come dissidenti, è ben visibile come il sistema di riferimento si basi su due entità politicamente contrapposte ed individuabili in ideologie e programmi. Il progetto del think tank qui proposto, invece, sfrutta l’innovazione apportata da studi e freschezza di pensiero ragionato, che propone o cerca di proporre le idee migliori e valevoli per lo sviluppo sociale della comunità. Il think tank in questione prende il nome di Centro di Sviluppo Politico e Sociale (CSPS).

L’argomentazione si svilupperà in capitoli che percorreranno differenti tipologie di organizzazioni fino alla trattazione finale del think tank di riferimento.
Nel primo capitolo verrà analizzato il settore del non profit e delle organizzazioni che vi rientrano, secondo un’analisi storica, sociale ed economica del loro sviluppo.
Il secondo capitolo verte invece sulla tipologia principale della trattazione: il think tank. Dopo un primo excursus storico e la differenziazione tra le “università senza studenti” e i think tank “politici” conservatori, saranno esaminati il concetto di mercato delle idee e i prodotti impiegati dai think tank, spendibili all’interno del mercato di riferimento.
Successivamente a questo argomento, si torna sulla generalizzazione del tema con l’analisi dell’innovazione sociale e di come i think tank possano considerarsi ingranaggi fondamentali della trasformazione del sistema. La trattazione dell’innovazione sociale prevede, in primis, la trattazione del concetto classico di innovazione sociale secondo la teoria di Merton, seguito da una rapida illustrazione su come la società civile è in grado di rinnovarsi. In seguito sarà poi affrontato il concetto dell’innovazione sociale nel contesto contemporaneo e di come i think tank possono influire su di essa. In merito, saranno portati due esempi molto interessanti di think tank incentrati sulla social innovation: la Young Foundation e Kennisland.
L’ultimo capitolo vedrà l’analisi del progetto in studio, di come è nato e delle difficoltà iniziali. Saranno illustrati lo staff che compone il CSPS, i fattori di difficoltà personali riscontrabili nell’andamento del progetto da un punto di vista psicologico da parte dei membri stessi e i diversi compiti che essi assolvono. La trattazione avrà poi termine con lo studio circa le difficoltà riscontrate con il livello amministrativo di Civitavecchia, con l’analisi della comunicazione via web e con l’esposizione di progetti futuri e ambizioni a lungo termine.
In chiusura, sintesi e conclusioni saranno importanti per sostenere la tesi e la linea di pensiero che hanno condotto alla nascita del CSPS.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE L’argomento di trattazione presenta un progetto che si prefigge di essere innovativo e caratteristico di un cambiamento di idee e approcci alle public policy. La tesi ha riguardo lo sviluppo di un think tank locale nato a Civitavecchia, composto da ragazzi con competenze diversificate e con titolo di laurea o laureandi. Si tratta di introdurre, nel contesto sociale attuale, un elemento innovativo di non appartenenza al sistema costituito. In una realtà politico-istituzionale formata da membri di maggioranza e membri di disturbo che spesso si autoproclamano come dissidenti, è ben visibile come il sistema di riferimento si basi su due entità politicamente contrapposte ed individuabili in ideologie e programmi. Il progetto del think tank qui proposto, invece, sfrutta l’innovazione apportata da studi e freschezza di pensiero ragionato, che propone o cerca di proporre le idee migliori e valevoli per lo sviluppo sociale della comunità. Il think tank in questione prende il nome di Centro di Sviluppo Politico e Sociale (CSPS).

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Diego Bevilacqua Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 711 click dal 27/09/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.