Skip to content

Indagine su un Cinema al di sopra di ogni sospetto: Ennio Morricone ed Elio Petri

Informazioni tesi

  Autore: Rossana Rosa Di Grazia
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Alessandro  Mastropietro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

All’analisi del connubio tra la musica e il cinema sono state conferite solamente in tempi recenti solide basi teoriche, dopo una fase di relativa eclissi degli studi sistematici sul rapporto audiovisivo. Quello che si è inteso sottolineare nella prima parte di questo lavoro è come la musica entri a far parte dell’universo cinematografico.
Dopo aver esplorato il campo delle funzionalità della musica, intesa come uno degli elementi della colonna (o banda) sonora - così come i dialoghi, gli effetti e i silenzi - è stato possibile entrare più nello specifico nell’argomento della tesi. Il presente lavoro, muovendo da tali basi metodologiche (Michel Chion, Sergio Miceli), si focalizzerà sul rapporto creativo tra due importanti maestri dell’audiovisivo: Ennio Morricone ed Elio Petri; musicista e regista sono presentati dapprima singolarmente, poi nella loro collaborazione professionale e umana.
Ennio Morricone ha svolto un compito di svecchiamento nel settore italiano della musica da film. E’ un musicista che può definirsi ‘a tutto tondo’ per le sue spiccate qualità di comprensione e di adattamento alle più distanti direttrici musicali, nelle quali è comunque sempre rintracciabile il suo stile.
Elio Petri è stato superficialmente etichettato come regista del genere politico e, solo di recente, sta trovando spazio per una più ampia analisi che trascende tale classificazione. La sua attenzione è fondamentalmente rivolta all'uomo, al suo modo di comunicare e alle sue inquietudini.
Morricone e Petri instaurano una singolare intesa umana e professionale, interrotta dalla morte del regista. Con Petri, Morricone abbandona il ruolo del ‘buon artigiano’ affidabile e disponibile, reinventando codici sonoro-musicali che solo dopo il suo lavoro si sono sedimentati, spesso come nuovi clichet audiovisivi.
Nell’ultimo capitolo della tesi giungo ad analizzare il film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Petri, che esce nelle sale nell’anno 1970 e l’anno successivo vince un Oscar come miglior film straniero: il titolo e la musica di Morricone riecheggiano ben più del nome del regista. Fa parte di una sorta di ‘trilogia della nevrosi’, composta, oltre che dal film in analisi (con la sua nevrosi del potere), da La classe operaia va in paradiso (nevrosi del lavoro) e La proprietà non è più un furto (nevrosi del denaro). Le musiche dell’intera trilogia sono affidate a Morricone.
Il protagonista di Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto è il capo della squadra omicidi che uccide la sua amante, colpevole di averlo deriso. Anziché cancellare le tracce del delitto, ‘il dottore’ (così chiamato nel film) si impegna a moltiplicare gli indizi a proprio carico, ma le indagini non lo sfiorano perché il suo ruolo lo mette ‘al di sopra di ogni sospetto’.
La musica riveste nel film un ruolo ponderoso, in realtà più di uno: si insinua nei meandri della psiche del protagonista, ci mette empaticamente in contatto con l’assassino, ce lo disegna obiettivamente e psicologicamente. Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto consente a Morricone di dilatare il suo talento di stampo classico a una più espansa ‘consonanza psicologica’: il tema principale (divenuto celeberrimo) rimarca il carattere di calcata putrefazione morale dei personaggi del film. Il potere della musica nella diegesi è evidente fin dalla prima sequenza. Così come ‘il potere’ che si rivela, anche per mezzo della musica, protagonista del racconto.
Suono e immagine al contempo svolgono un’azione unificante nella narrazione: i modi in cui ciò si realizza costituiscono il fulcro della mia ‘indagine’. Penetrare oltre i contenuti politici e sociali del film è stato un modo per non perdere di vista il pensiero del regista, poiché ciò avrebbe significato tradire il suo spessore intellettuale. Nello specifico, l’analisi è stata avviata dalla lettura musicale di alcuni brani della partitura, in seconda istanza è stato utile sperimentare una comprensione delle immagini.
Per l’analisi della musica nel film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto fondamentali sono stati gli scritti di Sergio Miceli, noto musicologo e studioso di musica cinematografica, nonché autore del primo studio dedicato all’opera compositiva di Ennio Morricone. Mi sono servita, infatti, dei suoi testi per addentrarmi nell’impresa di uno studio sulla produzione del compositore, che, a mio avviso, implica un certo carattere ‘sperimentale’.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INDAGINE SU UN CINEMA AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO: ENNIO MORRICONE ED ELIO PETRI Introduzione All’analisi del connubio tra la musica e il cinema sono state conferite solamente in tempi recenti solide basi teoriche, dopo una fase di relativa eclissi degli studi sistematici sul rapporto audiovisivo. Quello che si è inteso sottolineare nella prima parte di questo lavoro è come la musica entri a far parte dell’universo cinematografico. Dopo aver esplorato il campo delle funzionalità della musica, intesa come uno degli elementi della colonna (o banda) sonora - così come i dialoghi, gli effetti e i silenzi - è stato possibile entrare più nello specifico nell’argomento della tesi. Il presente lavoro, muovendo da tali basi metodologiche (Michel Chion, Sergio Miceli), si focalizzerà sul rapporto creativo tra due importanti maestri dell’audiovisivo: Ennio Morricone ed Elio Petri; musicista e regista sono presentati dapprima singolarmente, poi nella loro collaborazione professionale e umana. Ennio Morricone ha svolto un compito di svecchiamento nel settore italiano della musica da film. E’ un musicista che può definirsi ‘a tutto tondo’ per le sue spiccate qualità di comprensione e di adattamento alle più

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

indagine
cinema
musica
arti
elio petri
ennio morricone
volonté
connubio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi