Skip to content

Le Seconde Generazioni dell'Immigrazione tra sfide, storie e ricerca d'identità

Informazioni tesi

  Autore: Klementina Grimci
  Tipo: Tesi di Master
Master in Diritto dell'Immigrazione e Mediazione Culturale
Anno: 2013
Docente/Relatore: Romina Di Stefano
Istituito da: Genuensis C.I.C. e Università di Castel Sant'Angelo - patrocinio Università degli Studi di Camerino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

Un tema molto delicato: come crescere tra due mondi. Come promuovere il benessere psicologico dei "figli degli altri". Il lavoro è nato dall'idea e soprattutto dalla voglia di analizzare e approfondire gli aspetti più rilevanti che caratterizzano i percorsi di vita dei figli dell'immigrazione: le fatiche, le sfide, i disagi e, quindi, in generale un profondo cambiamento di sè, una ridefinizione dei legami, dei punti di riferimento e delgruppo culturale di appartenenza.
Tutto ciò crea una crisi identitaria legata alle due culture di riferimento: si trovano a dover conciliare passato e futuro, memoria e progetto. E' stata presa in considerazione l'importanza del ruolo che la famiglia e la scuola hanno nel processo di costruzione identitaria, nella promozione del benessere psicoogico e nell'adattamento psicosociale dei "figli degli altri". Sono state poi analizzate una serie di azioni preventive in grado di promuovere il benesere psicologico e l'integrazione dei bambini e ragazzi di origine straniera. Il lavoro è stato arrichito e valorizzato dalla tstimonianza di alcuni giovani figli di migranti con l'obiettivo di far riflettere sulla loro esperienza, sulla loro costruzione identitaria e sul loro senso di appartenenza. Inoltre si è voluto mettere in evidenza quanto sia importante allontanare pregiudizi, stereotipi ed etichette; spesso i figli di migranti gestiscono in modo efficace la loro doppia appartenenza ed hanno genitori molto presenti.
Vivere e crescere tra due mondi appare essere una grande opportunità, una grande ricchezza sia per loro e sia per la società che saprà accoglierli.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Eppure mai come oggi di una terza cultura ci sarebbe davvero bisogno: intesa come ponte tra saperi che si allontanano e arroccano nei fortilizi degli specialismi (...) sentiamo l'urgenza di "mediatori culturali", di "terzisti" che sappiano agire come forza di interposizione, seminando un sano scetticismo nei confronti di tutte le autorità e di tutte le verità autoritarie: religiose, ideologiche e anche scientifiche. Ci servono politici, insegnanti, comunicatori all'altezza dei tempi. Ma, a essere sinceri, in giro se ne vedono ben pochi. da V. Lingiardi e N.Vassallo, Terza cultura. Idee per un futuro sostenibile, cit. pp.73-74 L’Italia presenta una situazione migratoria che può definirsi “matura”. Grazie alle nascite nel nostro paese, ai ricongiungimenti familiari e all’arrivo di minori nati altrove, il fenomeno dell’immigrazione ha assunto un carattere consolidato e strutturale, per dirla con le parole di Max Frisch “volevamo delle braccia, sono arrivate delle persone”. Nel giro di pochi anni si è passati da un’immigrazione temporanea e per lavoro, ad un’ immigrazione permanente e di popolamento. Si è ridotta l’invisibilità sociale del migrante e modificati i rapporti interetnici, gli scambi e le interazioni. La nascita e la socializzazione delle seconde generazioni rappresentano una sfida e un fattore di trasformazione irreversibile della società di insediamento, sia dal punto di vista sociale sia culturale e che pone gli operatori ed i servizi dinanzi all’ esigenza di interventi piø efficaci ed idonei sul piano dell’integrazione, inclusione ed uguaglianza sociale. L’Italia sta scoprendo una nuova generazione, nuovi volti ed “inedite identità culturali, fluide, composite, negoziate quotidianamente, in un incessante bricolage di antico e recente, di tradizionale e moderno, di ascritto e acquisito, di elementi trasmessi dall'educazione familiare ed elementi acquisiti nella socializzazione extra-familiare”. 1 La presenza di minori con cittadinanza straniera è un fenomeno che sta conoscendo una straordinaria crescita: nel 2011 si contavano complessivamente 993.238 individui, con un incremento dal 1997 ad oggi pari al 691%. All’inizio del 2013, i minori di origini non italiane rappresentavano il 24,1% della popolazione straniera – nel 2012 erano il 23,9%- e il 9,7% del 1 Ambrosini M., Il futuro in mezzo a noi. Le seconde generazioni scaturite dall’immigrazione nella società italiana dei prossimi anni, in Ambrosini M., Molina S., Seconde generazioni. Un’introduzione al futuro dell’immigrazione in Italia, Edizioni Fondazione Giovanni Agnelli, Torino, 2004.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi