Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le politiche di prevenzione, controllo e contrasto dell'immigrazione clandestina: il caso Italia

In questi ultimi anni si è verificato un aumento dell’immigrazione clandestina che ha spinto i leaders europei a prendere misure preventive per contrastare tale fenomeno.
L’Italia, per la sua posizione geografica, è molto esposta ai flussi migratori illegali.
In questo lavoro si cercherà di affrontare il fenomeno del traffico di persone analizzando le politiche adottate dai vari livelli politico - istituzionali col fine di favorire conoscenza e strumenti teorici necessari per potersi orientare dinanzi ad un fenomeno così grande e mutevole, quale è l’immigrazione dei clandestini.
Per questo lavoro sono state usate varie fonti come letteratura specializzata, pubblicazioni ufficiali, testimonianze di esperti e si articola in quattro capitoli.

Mostra/Nascondi contenuto.
In t r o d u z i o n e In questi ultimi anni si è verificato un aumento dell’immigrazione clandestina che ha spinto i leaders europei a prendere misure preventive per contrastare tale fenomeno. L ’Italia, per la sua posizione geografica, è molto esposta ai flussi migratori illegali. In questo lavoro si cercherà di affrontare il fenomeno del traffico di persone analizzando le politiche adottate dai vari livelli politico - istituzionali col fine di favorire conoscenza e strumenti teorici necessari per potersi orientare dinanzi ad un fenomeno così grande e mutevole, quale è l’immigrazione dei clandestini. Per questo lavoro sono state usate varie fonti come letteratura specializzata, pubblicazioni ufficiali, testimonianze di esperti e si articola in quattro capitoli. Nel primo capitolo sono state descritte le cause che hanno fatto nascere l’immigrazione clandestina, fornendo un quadro della gravità del fenomeno, dei flussi clandestini che interessano l’Italia e la questione della sicurezza a causa del legame esistente tra l’immigrazione clandestina e le organizzazioni criminali. Nel secondo capitolo si è trattato, vista l’entità del fenomeno, di analizzare le condizioni strutturali dell’industria dell’ingresso clandestino e di ricostruire la tipologia organizzativa e le forme di sviluppo degli imprenditori e delle organizzazioni che operano sul mercato solo per arricchirsi. Nel terzo capitolo ci si è soffermati sulle politiche anti traffico e sulle tendenze che ne influenzano l’elaborazione soffermandosi sul cambiamento della dimensione nazionale a quella comunitaria. Nel quarto capitolo viene trattata specificamente la strategia dell’approccio integrato e delle sue componenti. Da tutto il lavoro si evince che il fenomeno migratorio è così vasto che nonostante tutta la volontà politica e l’impegno delle Amministrazioni, l’Italia da sola non è in grado di vincere la battaglia contro l’immigrazione clandestina e il traffico di esseri umani. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Francesco Santoro Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 864 click dal 11/10/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.