Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le strategie di Responsabilità Sociale delle imprese agroalimentari. Le opportunità offerte da Expo 2015

La tesi affronta il tema della Corporate Social Responsibility (CSR), concentrandosi in particolare sulle implicazioni di questo argomento nel settore agro-alimentare.
A tal proposito verranno presentate le strategie di gestione della CSR di 4 imprese alimentari che possono essere considerati degli ottimi esempi in termini di Responsabilità Sociale.
Nella seconda parte del lavoro, dopo un breve excursus sulla storia delle Esposizioni Universali, verrà esposta una ricerca, effettuata tramite delle interviste semi-strutturate, e rivolta alle aziende appartenenti al settore considerato.
Lo scopo di questa indagine è quello di verificare quali siano le opinioni, gli atteggiamenti e le aspettative del campione di riferimento, in relazione all’Expo che si terrà a Milano nel 2015 e il cui tema è "Feeding the Planet, Energy for Life".

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Questo lavoro nasce dall’interesse verso un importante evento che coinvolgerà il nostro Paese e in particolare la città di Milano nel 2015, cioè l’Expo, e che si occuperà di nutrizione nei suoi diversi aspetti, dai problemi legati alla povertà nel mondo alla sicurezza e all’educazione alimentare. Ritenendo che l’Expo di Milano potesse rappresentare un’importante occasione per mostrare l’impegno, in termini di Corporate Social Responsibility (CSR), delle imprese appartenenti al settore agro-alimentare, ho svolto una ricerca qualitativa basata su delle interviste semi-strutturate. Lo scopo di questa indagine era quello di verificare quali fossero le opinioni, gli atteggiamenti e le aspettative di un gruppo di 11 imprese nei confronti dell’ Expo 2015, chiedendo anche di esprimere una valutazione sulla comunicazione che Expo ha rivolto alle aziende e di esplicitare quale tipo di partecipazione ritenessero più idonea. La tesi inizia quindi analizzando il tema della Corporate Social Responsibility, ripercorrendo la storia e l’evoluzione di questo importante aspetto della cultura aziendale. Infatti la sempre maggiore scarsità di risorse e i comportamenti spesso sconsiderati delle multinazionali, basati sulla logica della massimizzazione del profitto, hanno portato l’opinione pubblica a esprimere scetticismo nei confronti dell’operato delle aziende. Esse hanno reagito a questa situazione comprendendo che l’unico modo per rimanere competitive sul mercato è quello di rendicontare agli stakeholder il loro impatto e il loro impegno sul versante sociale e ambientale. Oltre tutto la CSR non deve essere considerata solo come una dimostrazione di impegno dell’impresa nei confronti degli stakeholder, ma anche come un ritorno che l’azienda ottiene sia in termini economici che di immagine. Verrà inoltre dedicato spazio a quelle che sono le modalità più idonee per comunicare le proprie azioni orientate in tal senso. Il secondo capitolo si concentra più specificatamente sul tema della Responsabilità Sociale nel settore agro-alimentare, ambito maggiormente legato al tema dell’Expo e dove l’impegno in termini di sicurezza e sostenibilità è particolarmente richiesto dai consumatori.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Virginia Nonnis Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3458 click dal 17/10/2013.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.