Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le condizioni di successo nel settore calzaturiero e il caso Tod's

Presentazione dell'evoluzione storica della società parallelamente al suo percorso di sviluppo, i risultati conseguiti dal gruppo in generale e dalle sue divisioni, prospettive future e problemi da risolvere.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel mio lavoro ho deciso di approfondire le tematiche legate alla Tod's Spa, holding di un Gruppo emergente, che ha raggiunto ormai una visibilità mondiale nel campo della produzione di calzature e pelletteria, attraverso i marchi Tod's e Hogan, e abbigliamento con Fay, rivolti ad un target di clientela esclusivo. I suoi prodotti si caratterizzano per lo stile di lusso contemporaneo, che coniuga esclusiva con grandissima fruibilità, tradizione artigianale con modernità. Nel settore del lusso, il Gruppo opera non solo con i brand storici di proprietà, ma anche con la licenza esclusiva del marchio Roger Vivier, nome con radici antiche nell’alta moda che ha deciso di rilanciare, una sfida nella sfida. I nove punti produttivi (sette producono calzature mentre i restanti sono specializzati nella pelletteria) sono tutti concentrati a Sant'Elpidio a Mare. L'abbigliamento è confezionato esclusivamente all'esterno, utilizzando laboratori specializzati e ampiamente testati che offrono una garanzia di qualità ormai ventennale. La società realizza i suoi manufatti con una preponderante componente manuale e presidia tutte le fasi della filiera operativa, dall'ideazione e creazione dei modelli, alla scelta e all'acquisto della materia prima, alla produzione e distribuzione. Quest'ultima si ripartisce tra la cessione a rivenditori indipendenti multimarca, punti vendita in franchising e negozi monomarca gestiti direttamente, situati in punti geografici strategici (mercati in forte crescita), e nelle località più prestigiose o glamour. La motivazione principale che mi ha portato a scegliere di analizzare il Gruppo Tod’s, facente capo alla famiglia Della Valle, è capire come da una piccola realtà locale guidata da un imprenditore geniale, con idee innovative possa nascere e svilupparsi un colosso conosciuto a livello planetario, con tassi di crescita esponenziali, calato in una realtà economica come quella italiana in profonda crisi e circondata da una burocrazia asfissiante. Infatti, qui non si è delocalizzato dove il mercato del lavoro è più conveniente, al contrario si sono valorizzate le professionalità cresciute in azienda e il Know How; si è mantenuto un rigido controllo sulla qualità e la struttura è rimasta snella e flessibile, nonostante il fatturato 2012 sfiora ormai il miliardo di € e i dipendenti siano oltre 3.800. Inoltre trovo di grande impatto mediatico, in chiave di comunicazione dei valori del brand, la mossa di finanziare integralmente i lavori di restauro del Colosseo, un monumento simbolo dell'Italia, come Tod's aspira a diventarlo per il Made in Italy nel Luxory Goods, un settore trainante per l'intera economia del paese. Ma Diego Della Valle non possiede solo questo, i suoi interessi spaziano da partecipazioni in catene di grandi magazzini del lusso USA (vedi Saks) dove si possono trovare prodotti di alta gamma all’editoria con la partecipazione all’aumento di capitale in RCS dopo il fallito tentativo di acquisto dell’emittente LA7. Ciò dimostra la spasmodica ricerca di crearsi un network privato di informazione dove veicolare non solo i propri prodotti ma anche le proprie idee. Il patron Della Valle non è nuovo a iniziative coraggiose e sopra le righe come la lettera aperta al presidente Pag. 6

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Biasoli Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3728 click dal 23/10/2013.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.