Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Organizzazione dello Studio Professionale

Questo elaborato ha come obiettivo definire l'organizzazione moderna degli Studi Professionali attraverso l'analisi incrociata di più aspetti, dall'erogazione dei servizi alle relazioni con i clienti, dall'organizzazione del lavoro agli strumenti di controllo e monitoraggio.
Lo scopo finale è far cogliere al lettore l'importanza di organizzare lo studio, elemento fondamentale per garantire una migliore qualità dei servizi e per raggiungere gli obiettivi prefissati mantenendo armoniosi i rapporti tra tutte le figure coinvolte.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo elaborato ha come obiettivo definire l'organizzazione moderna degli Studi Professionali attraverso l'analisi incrociata di più aspetti, dall'erogazione dei servizi alle relazioni con i clienti, dall'organizzazione del lavoro agli strumenti di controllo e monitoraggio. Si andrà ad affrontare la storia e l'evoluzione degli Studi Professionali concentrandosi in particolare sullo Studio del Commercialista, calato da sempre in un mercato “tranquillo”, che ha visto in breve tempo non solo la saturazione del settore dovuto all'entrata in massa dei giovani Dottori Commercialisti, ma anche la pressione competitiva derivante da una clientela sempre più esigente e tormentata da una legislazione in continuo cambiamento che costringe gli stessi Studi a costanti aggiornamenti e a porre maggiore chiarezza sul loro prodotto. Tale situazione risulta ulteriormente acuita dalla crisi economico-finanziaria che stiamo vivendo ormai da un paio d'anni e che non ha di certo risparmiato gli Studi Professionali, i quali si trovano ad affrontare problematiche a livello interno, ma soprattutto grandi mutamenti a livello esterno, sia del mercato sia della clientela. La soluzione per essere competitivi è l'introduzione di un elemento mai visto prima in questo settore: il modello organizzativo. Uno strumento noto all'imprenditoria, ma scarsamente utilizzato all'interno degli studi professionali. Per modello organizzativo si intende il processo di differenziazione e integrazione dei ruoli di un’organizzazione (Ferrante M. e Zan S., 1995, Il fenomeno organizzativo), ovvero “uno strumento di guida verso il raggiungimento degli obiettivi aziendali, che si avvale di supporti informativi alle decisioni per orientare le attività del management, in condizioni di efficienza ed efficacia”. Per garantire il successo di tale modello è diventato indispensabile disporre di un nuovo strumento, una nuova tecnologia che, partendo dalle basi già consolidate dello studio, riorganizzi tutto l'assetto interno e la comunicazione con l'esterno. L'esigenza principale degli Studi Professionali d'oggi è ridurre i tempi di svolgimento delle pratiche, ottimizzando le risorse a propria disposizione. Nel primo capitolo si vedrà la composizione dello Studio e la sua organizzazione 5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Diego Salmaso Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2747 click dal 22/10/2013.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.