Skip to content

La produzione di energia da fonti rinnovabili: il caso dell'energia eolica

Informazioni tesi

  Autore: Umberto Naclerio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: UniCusano - Università degli Studi Niccolò Cusano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Daniele Paragano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 73

Il presente lavoro focalizza l’attenzione sul tema della sostenibilità ambientale, in particolare sul rapporto tra le energie rinnovabili e lo sviluppo sostenibile.
L’espressione sviluppo sostenibile, secondo quanto stabilito dal Rapporto Brundtland (1987), può essere utilizzata quando lo sviluppo è in grado di soddisfare le esigenze del presente senza per questo intaccare il soddisfacimento delle generazioni future.
Mentre, con l’espressione energia rinnovabile si indicano quelle fonti basate su forze o cicli naturali in grado di assicurare, con lo scorrere del tempo, nuova energia, per cui sono inesauribili. Si tratta delle risorse del sole, vento, acqua, legno, i cui servizi si rinnovano regolarmente e che, se gestite in modo corretto, possono essere in grado di fornire una quantità infinita di servizi utili.
Le fonti rinnovabili possono essere distinte in fonti rinnovabili tradizionali, che si caratterizzano per uno sfruttamento diffuso e intensivo, come ad esempio l’energia idraulica, e le fonti rinnovabili non tradizionali, che invece sono ancora poco diffuse, come l’energia eolica.
Una caratteristica particolarmente significativa che risiede alla base delle fonti rinnovabili consiste nel fatto che esse presentano un impatto ambientale trascurabile, almeno per ciò che concerne il rilascio di inquinanti nell’aria e nell’acqua, anche se vi sono differenze da fonte a fonte.
Nel lungo periodo, infatti, la produzione di energia da fonti rinnovabili potrebbe consentire la drastica riduzione dell’uso dei combustibili fossili.
Lo sviluppo delle fonti rinnovabili, insieme alla diffusione delle tecniche di un uso efficiente dell’energia, sembra la via più giusta da percorrere verso uno sviluppo sostenibile per l’umanità. Infatti, oltre ai vantaggi ambientali, l’uso di queste fonti mostra vantaggi anche in termini di creazione di posti di lavoro in molti settori, ed in termini di bilancia dei pagamenti, specialmente per quei Paesi che non possiedono riserve di risorse energetiche tradizionali.
Nello specifico, nel corso dell’elaborato, è stata presa in considerazione soprattutto l’energia eolica, ossia quella derivante dal vento. Questa, infatti, sembra essere, allo stato attuale, una tra le più promettenti tra le energie rinnovabili, in quanto è in grado di ridurre significativamente le emissioni globali di anidride carbonica. Inoltre, secondo i dati del Global Wind Energy Council, l’energia eolica potrebbe addirittura fornire, entro il 2050, il 34% dell’energia globale.
In genere, tale tipo di energia viene considerata un ottimo investimento in quanto le riserve sono illimitate e può essere prodotta localmente, senza inquinamento.
Quindi sembra essere un’ottima soluzione per tentare di risolvere il problema mondiale energetico. È pulita, non necessita di combustibile, è locale e, inoltre, il vento è abbastanza omogeneo nel mondo per poter soddisfare la domanda di elettricità, che è sempre in continua crescita.
Per quanto concerne l’impatto ambientale prodotto dall’energia eolica, è utile ricordare che le turbine eoliche molto spesso sono state criticate per il rumore, per l’impatto visivo che hanno sul paesaggio e per l’uccisione degli uccelli. Tuttavia, il problema del rumore sembra essere stato risolto dagli ultimi generatori eolici, quasi silenziosi.
Una risposta, anche se parziale, ai primi due problemi citati sembra essere anche la costruzione delle off shore, vicino alla costa.
Allo stato attuale, purtroppo, la diffusione dell’energia eolica a scala industriale è ancora inferiore rispetto alle reali potenzialità, anche a causa degli elevati costi iniziali.
Ci si auspica, quindi, che in futuro ci si avvalga sempre più dell’utilizzo delle energie rinnovabili, anche perché costituiscono una possibilità per il rilancio dell’economia, dato che coinvolgono anche moltissime aziende e privati, che mostrano sempre più attenzione verso l’ambito ecologico e lo sviluppo sostenibile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE L’attenzione verso l’ambiente e le sue problematiche ha fatto si che il discorso sullo sviluppo sostenibile diventasse di primaria importanza sia per i cittadini, che per le imprese. Questo discorso implica due fattori importanti: - puntare al miglioramento della qualità della vita di tutte le popolazioni del pianeta senza provocare danni all’ambiente; - evitare l’esaurimento di tutte le risorse esistenti in modo da ottenere uno “sviluppo capace di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente, senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri”. Ciò è stato sostanzialmente recepito nel summit della Terra a Rio de Janeiro nel 1992, dove il problema dell’equilibrio uomo-impresa- ambiente è stato colto in tutta la sua drammaticità: la rottura di questo equilibrio rischia di diventare irreversibile se non lo si argina, intervenendo in maniera opportuna. In quella seda fu messo in evidenza che quella dello sviluppo sostenibile è una sfida che coinvolge tutti, soprattutto le imprese, ma anche governi, organizzazioni internazionali ed altri enti ancora. Le questioni strategiche da affrontare per attuare una politica per uno sviluppo sostenibile sono in estrema sintesi: - il consumo di materiali e di risorse non rinnovabili; - la questione climatico-energetica e il riscaldamento del pianeta; - l’emissione di sostanze tossiche; - la questione rifiuti; - gli incentivi alle imprese, le riduzioni dei costi di “adattamento ambientale” ed il controllo da parte le autorità competenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi