Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dinamica di popolazione di Tuta absoluta Meyrick (Lepidoptera: Gelechiidae) ed azione dei suoi antagonisti naturali: studio sperimentale

La presenza di Tuta absoluta (Lepidoptera, Gelechiidae) è stata rilevata per la prima volta alla fine del 2006 nei raccolti di pomodori in Spagna. Si è diffusa in tutta la regione mediterranea con grande rapidità grazie alle condizioni agro-ecologiche favorevoli.
Il potenziale impatto di T. absoluta è molto alto sia nelle coltivazioni in serra che in campo.
Il parassita procura danni durante l'intero ciclo di crescita dei pomodori, i quali non possono essere destinati né al mercato né alla lavorazione.
Senza misure di controllo, il danno potenziale può causare fino al 100% di perdita del raccolto.
T. absoluta ha sviluppato una ridotta suscettibilità e resistenza agli insetticidi chimici in precedenza risultati efficaci; inoltre in Sud America è stato riportato il mancato successo da parte degli insetticidi sintetici.
A ciò si aggiunge il fatto che le gallerie proteggono le larve dagli insetticidi per contatto.
D'altro canto, i pesticidi chimici uccidono i predatori naturali e i parassitoidi, mentre i rischi per la salute e l'ambiente impongono severe restrizioni sull'uso del metodo di controllo dei prodotti chimici da parte dei coltivatori di pomodori destinati all'esportazione nella regione mediterranea. Di conseguenza, è necessario implementare urgentemente un approccio di gestione alternativo per questo parassita. In questo lavoro l'efficacia dei limitatori indigeni Necremnus artynes (Hymenoptera, Eulophidae) e Macrolophus pygmaeus (Hemiptera, Miridae) è stata valutata per accertarne il potenziale ruolo di antagonisti naturali nei confronti del parassita. Questo potrebbe rappresentare un eventuale punto di partenza per una tecnica di gestione sostenibile, efficace ed ecologica.

Mostra/Nascondi contenuto.
2.3.Biologia. T. absoluta è specie essenzialmente legata alle solanacee, in primo luogo al pomodoro e solo saltuariamente a melanzana, patata, peperone e alchechengi (Physalis peruviana). Sono stati segnalati, comunque, occasionali attacchi anche a piante di altre famiglie botaniche, tra le quali fagiolo e cavolo (Speranza, 2009). Tuta absoluta ha un elevato potenziale riproduttivo, può svolgere fino a 10-12 generazioni all'anno a seconda delle zone geografiche e delle condizioni ambientali. Gli adulti hanno abitudini crepuscolari e notturne , e possono vivere fino a 36 giorni. Le femmine dopo l'accoppiamento possono deporre fino a 260 uova isolate, prevalentemente sulle foglie ma anche su steli, piccioli fogliari e sepali. A 30 °C le uova schiudono dopo circa 5-6 giorni (Imenes s.d.l et al 1990). Le larve si evolvono attraverso 4 stadi di sviluppo che si compiono in circa 11 giorni per poi impuparsi nel terreno, sulle foglie o all'interno dei tessuti vegetali. Gli adulti sfarfallano dopo circa 5 giorni. L'intero ciclo si compie in un mese con temperature di 30° C e in 3 mesi a temperature di 15 °C. In serra è quindi possibile riscontrare infestazioni durante tutto l'anno. Le larve non entrano in diapausa finché il cibo è disponibile. Nelle coltivazioni in serra l'attività e lo sviluppo del parassita proseguono ininterrottamente anche nei mesi invernali ed è possibile riscontrarne in tutte le fasi di sviluppo. L’insetto può compiere numerose generazioni all’anno e passare dalle colture in campo a quelle in serra e viceversa. Durata di una generazione da uovo ad adulto: TEMPERATURA (°C) DURATA MEDIA (Giorni) 19 34 23 28 27 21 E' possibile che in Sardegna possano svolgersi fino a 12 generazioni/anno. (Fois et al 2011). 12

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Ambientali

Autore: Silvia Sau Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 377 click dal 21/11/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.