Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Formazione continua e permanente nelle professioni sanitarie

La tesi qui presentata conclude il percorso effettuato nell'ambito di studi relativi al master in management e funzioni di coordinamento Sanitario in area della Riabilitazione.
Tra tutti gli argomenti affrontati nel corso on line quello che mi ha attratto maggiormente è la formazione del personale. Ci sono ancora tante criticità nell'ambito della formazione perciò è stato interessante scoprire che ci sono anche nuovi progetti e proposte da elaborare così da migliorare la qualità formativa delle Aziende Sanitarie.
Tale elaborato rispecchia l'esperienza fatta all'interno dell'Unità Operativa della formazione del personale dell'Azienda USL 2 di Lucca. Grazie a questo tirocinio sono stati colti aspetti importanti della formazione continua soprattutto per la crescita culturale degli operatori sanitari.
Sono stati approfonditi aspetti come la Direttiva Frattini di cui si parlerà dettagliatamente nel primo capitolo. Verranno messi in risalto anche gli obiettivi principali della direttiva e le varie sfide della formazione.
Nel secondo capitolo viene invece fatta una descrizione di quella che è l'organizzazione dell'Unità operativa della formazione. Viene presentato il regolamento della unità operativa ed il sistema di qualità e soprattutto verrà ampliato il procedimento di accreditamento degli E.C.M. gia molto conosciuto anche a livello europeo.
Le risorse umane hanno un ruolo fondamentale all'interno delle aziende, devono essere sempre più aggiornate in quanto anche il cambiamento da parte dei cittadini è diverso. La società di oggi è più informata, i mezzi di comunicazione di massa danno tante informazioni sulla salute ed internet ha portato la popolazione ad aggiornarsi ulteriormente. La globalizzazione ha portato ad una crescente competitività aziendale, quindi la formazione è lo strumento principale per valorizzare il personale e l'ente pubblico. Disporre di personale qualificato consente all'Azienda di crescere e di concorrere con un mercato del lavoro che è sempre in continua evoluzione.
Nel terzo capitolo verrà presentato un lavoro di indagine di clima interno fatto dall'Istituto Sant'Anna di Pisa, del laboratorio Management e Sanità con progettazione CAWI. L'istituto Sant'Anna ha elaborato un questionario da eseguire on line, a cui il dipendente accede tramite una login e password personale. Il questionario presenta domande relative a vari ambiti dell'azienda. Ci sono domande che riguardano la conduzione dell'Asl, domande relative al lavoro del dipendente, domande sul management, sul budget e sulla formazione.
Saranno esposti i risultati che emergono dall'indagine e sarà presentato l'audit fatto dalla unità operativa della formazione dell'Asl 2 di Lucca. Il clima di una Azienda migliora quando il personale si sente gratificato e quando sente il bisogno dell'ente stesso a far crescere culturalmente i dipendenti.
Nel quarto capitolo saranno esposte le varie criticità emerse dopo il tirocinio fatto dalla sottoscritta nell'UOF. Per risolvere tali criticità si esaminano quelli che sono i fabbisogni formativi reali dell'Azienda, pensando alla realizzazione di progetti utili ed efficaci affinchè migliori l'attività formativa.
Per risolvere le criticità la sottoscritta ha pensato alla creazione di un piccolo gruppo di studio con operatori di professioni diverse tra loro che valutano i corsi e selezionano quelli più interessanti e qualificativi. Organizzare il personale in piccoli gruppi autogestiti favorisce la divulgazione di problematiche professionali e arricchisce emotivamente.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 CAPITOLO I NORMATIVE DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE I.I LA DIRETTIVA FRATTINI La Direttiva Frattini è stata emanata dal Dipartimento della Funzione Pubblica per cercare di dare maggior qualità ai processi formativi del personale e valorizzare quindi le risorse umane. Una formazione costante e permanente arricchisce il personale di nuove competenze e fornisce maggiore professionalità alle organizzazioni ed alle aziende Sanitarie. L’obiettivo della Direttiva è di analizzare i fabbisogni formativi ed organizzare attività formative per i dipendenti. La formazione offerta dovrà sempre essere monitorata sia sotto il profilo dell’efficacia ed efficienza che dal punto di vista della qualità. Nella Direttiva viene esplicitata l’esigenza di istituire delle strutture dedicate esclusivamente alla formazione del personale. La formazione è un processo costituito da varie fasi che sono: (appendice 1) - Individuazione dei destinatari della formazione e delle loro esigenze In questo caso l’azienda necessita di una banca dati del personale con informazioni relative al curriculum personale, al turn-over ,assunzioni missioni e compiti svolti - Individuazione del fabbisogno formativo - Progettazione della formazione - Formulazione della domanda formativa - Qualità della formazione - Utenti della formazione e valutazione

Tesi di Master

Autore: Serena Barsotti Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3901 click dal 20/11/2013.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.