Skip to content

La comunicazione formativa e didattica nella scuola dell'autonomia

Informazioni tesi

  Autore: Diamante Immacolata Colacino
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master di I livello ''Trasformare gli ambienti di apprendimento. Ruolo, strategie e competenze del Tutor per la formazione in servizio degli insegnanti''
Anno: 2010
Docente/Relatore: Raffaella Carro
Istituito da: Università Telematica "Italian University Line" - IUL
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 45

La scuola, negli ultimi anni, in particolare si sta aprendo alle diverse forme di comunicazione, sul piano istituzionale, i Decreti Delegati del 1977 e la legge dell’autonomia del 1997 sono degli esempi concreti, ma anche sull’utilizzo delle nuove tecnologie. La comunicazione assume un ruolo centrale, determinante per una piena e completa maturazione dell’individuo nella società, con il relativo scambio di opinioni, di esperienze, di conoscenze, di competenze. I nuovi media, gli strumenti multimediali, modificano cambiano, anche se incontrano delle resistenze, la comunicazione tradizionale, le relazioni interpersonali e le modalità di apprendimento-insegnamento. Pertanto la diffusione dei moderni strumenti hardware e software non può non incidere sulla formazione culturale e professionale delle nuove generazioni, in particolare quale può essere l’influenza nella formazione matematico- scientifica dei giovani (dalla scuola primaria all’Università). Il rapporto TIC-didattica, è ormai fondamentale e irrinunciabile per rendere più efficace e più efficiente l’apprendimento. L’e-learning, offre un valore potentissimo rispetto alle forme tradizionali di aggiornamento per gli insegnanti. [email protected] si configura come progetto che sfrutta in modo deciso molte delle possibilità offerte dalle nuove tecnologie, senza nulla cedere alle esigenze di rigore, che la disciplina richiede. Gli insegnanti si trovano inseriti fin da subito in un ambiente operativo ricco, stimolante e culturalmente significativo, in cui si immergono completamente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La scuola, negli ultimi anni, in particolare si sta aprendo alle diverse forme di comunicazione, sul piano istituzionale, i Decreti Delegati del 1977 e la legge dell’autonomia del 1997 sono degli esempi concreti, ma anche sull’utilizzo delle nuove tecnologie. La comunicazione assume un ruolo centrale, determinante per una piena e completa maturazione dell’individuo nella società, con il relativo scambio di opinioni, di esperienze, di conoscenze, di competenze. I nuovi media, gli strumenti multimediali, modificano cambiano, anche se incontrano delle resistenze, la comunicazione tradizionale, le relazioni interpersonali e le modalità di apprendimento- insegnamento. Pertanto la diffusione dei moderni strumenti hardware e software non può non incidere sulla formazione culturale e professionale delle nuove generazioni, in particolare quale può essere l’influenza nella formazione matematico- scientifica dei giovani (dalla scuola primaria all’Università). Il rapporto TIC-didattica, è ormai fondamentale e irrinunciabile per rendere più efficace e più efficiente l’apprendimento. Le tecnologie didattiche possono aiutare e rendere più produttivo il lavoro dell’insegnante facilitando l’apprendimento da parte degli alunni, offrendo l’opportunità di accrescere le potenzialità matematiche, di motivare gli alunni al lavoro, di controllare i loro progressi, di organizzare meglio percorsi di apprendimento personalizzato, e costituire una risorsa in più in favore degli alunni che hanno difficoltà a seguire le attività didattiche abituali, grazie all'operatività, alla verifica immediata del risultato, alla possibilità di sbagliare e di correggere recuperando in tal modo sicurezza ed autostima . Questo vale specialmente in quelle discipline, come la matematica, in cui le attività di esercitazione – affatto necessarie perché gli alunni possano fissare in modo adeguato i concetti, le procedure e gli algoritmi proposti – richiedono se svolte con i tradizionali supporti cartacei, molto tempo e spesso sono sgradite agli alunni. Il PC crea un ambiente di lavoro di per sé stimolante: davanti ad esso, ormai familiare alla maggior parte di loro, gli alunni si destreggiano con disinvoltura tra mouse e tastiera e affrontano volentieri gli esercizi proposti. I software di geometria dinamica consentono agli alunni di fare esperienze, compiere esplorazioni, osservare, produrre e formulare congetture e validarle. Ma l’introduzione dei mezzi multimediali, (LIM, L.O. ,software, materiali digitalizzati di qualsiasi tipo.), comporterà l’esigenza di riorganizzare, di articolare diversamente l’attività della classe per trarne tutti i vantaggi della disponibilità delle strutture, postazioni e materiali, per rispondere adeguatamente alle esigenze degli alunni e a quelle del curricolo da affrontare. È importante sottolineare la rilevanza degli insegnanti nello sviluppo degli aspetti innovativi della scuola: un docente, infatti, detiene un ruolo fondamentale nella formazione culturale e nell’educazione dei propri alunni; egli deve rispecchiare il mutamento indotto dalle nuove tecnologie nei modi di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi