Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Responsabilità Sociale d'Impresa come "Innovazione sociale": Dalla Congruità all'Integrità. Il caso "Primavera 83"

Vietare il male non è una prospettiva sufficiente e accettabile dal punto di vista della Responsabilità Sociale, per tale motivo in questo lavoro ci si è concentrati sui fattori che non solo evitano i comportamenti dannosi per la società, ma che favoriscono anche quelli positivi, apportando ricchezza e un valore aggiunto al contesto in cui si opera.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Durante l’attuale crisi economica la logica del capitalismo finanziario ha dimostrato tutte le sue debolezze, ma soprattutto i danni che possono essere causati dalla speculazione e dai comportamenti opportunistici attuati dalle imprese di grandi dimensioni. Per tali motivi negli ultimi anni si è acceso il dibattito sull’etica delle organizzazioni, e su cosa debba essere evitato per scongiurare i danni alla società causati dai comportamenti antisociali delle imprese. Ma evitare il male non è una prospettiva sufficiente e accettabile dal punto di vista della Responsabilità Sociale, per tale motivo in questo lavoro ci si è concentrati sui fattori che non solo evitano i comportamenti dannosi per la società, ma che favoriscono anche quelli positivi, apportando ricchezza e un valore aggiunto al contesto in cui si opera. Questo lavoro ha come obiettivo quello di analizzare la Responsabilità Sociale (RS) attraverso una prospettiva di tipo evolutivo, dove solamente ciò che risulta innovativo, e non richiesto dal contesto socio-istituzionale, può essere considerato socialmente responsabile. Questo contributo al benessere della società può essere ben spiegato dalla teoria del ciclo di vita della responsabilità sociale, attraverso il quale i comportamenti socialmente responsabili vengono introdotti e portati avanti dalle organizzazioni più attente alle problematiche del contesto in cui operano, e possono in seguito evolversi nel processo di normalizzazione che le trasforma da idee socialmente responsabili, a consuetudini o norme istituzionali. Questo dimostra quanto la RS possa realmente influenzare il contesto istituzionale, ma soprattutto come sia un concetto in continua evoluzione, ma perché questa evoluzione sia possibile è necessario che esistano all’interno della società delle organizzazioni idonee a dar vita all’intero processo. In questo lavoro si cerca infatti di analizzare nello specifico quali siano le caratteristiche che meglio di altre stimolino l’intraprendenza delle organizzazioni e la loro attenzione nei confronti dei problemi sociali. Per tale ragione si è scelto quindi di mettere a confronto due orientamenti di tipo differente, un atteggiamento di congruità, basato sul mero rispetto della

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Carla Cogoni Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 797 click dal 05/12/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.