Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'A.S. BARI: nuove iniziative di marketing per tifosi e aziende partner

L’affermarsi del marketing è ormai davanti agli occhi di tutti, grazie anche alla progressiva convergenza tra sport, media, sponsor (o meglio partner) tecnici e commerciali. Si tratta di un fenomeno che solo qualche anno fa sarebbe apparso incredibile e che invece è esploso grazie alla presenza di una molteplicità di fattori che lo hanno sospinto in modo decisamente irrefrenabile.
In particolare si devono ricordare i processi di globalizzazione, che hanno coinvolto anche lo sport, a livello sia di pratica che di spettacolo, e di digitalizzazione, che consentono una diffusione televisiva e telematica a basso costo e di grande efficacia. Con l’affermazione del marketing sportivo si è proceduto ad un potenziamento, in chiave professionale, di tutte le strutture organizzative, pubbliche e private, chiamate ad operare nel settore sportivo. In altre parole il fenomeno è diventato così importante che non può essere gestito con l’improvvisazione e la buona volontà. Si richiedono, a fianco del volontariato sempre necessario, la presenza di professionisti qualificati e preparati anche sul piano dei concetti, degli strumenti, delle metodologie da applicare nel loro operare quotidiano.
Lo scopo principale del marketing sportivo è quello di portare un numero adeguato di persone in una forma di contatto con la società sportiva e, in tal modo, ottenere il miglior risultato compatibile con il raggiungimento dell’obiettivo della società stessa. Ciò è possibile grazie ad un accurato marketing management, ovvero quell’insieme di attività, pianificate, organizzate, attuate in forma integrata, monitorate e valutate, che, avendo come costante riferimento i bisogni espressi di coloro che compongono il mercato, mirano a conseguire gli obiettivi strategici dell’impresa, attraverso la soddisfazione di ogni cliente.
Partendo dalla mia esperienza di stage presso l’A.S. Bari, il mio lavoro si propone di capire quali possono essere le strategie e le iniziative di fidelizzazione e di mass marketing (rivolte a singoli individui, es. i tifosi) e quelle di business marketing (rivolte alla aziende) adatte alla soddisfazione dei soggetti coinvolti nonché della Società.

Mostra/Nascondi contenuto.
IL MARKETING DELL’A.S. BARI – Francesco Romondia 6 1. IL MARKETING SPORTIVO L’attenzione per il marketing nel mondo dello sport è un fenomeno estremamente recente anche se , di fatto, è presente in molti paesi in modo chiaro ed importante e, soprattutto, si possa ormai considerare il marketing come una “disciplina” che ha dato eccellenti risultati in tutti i settori nei quali è stata applicata. Nel contesto sportivo è ancora visto, da alcuni, con sospetto e come un possibile elemento inquinante degli ideali sportivi, ma finendo per determinare una situazione ambigua rispetto alla realtà così da comportare nella pratica solo ritardi ed improvvisazioni. Al contrario è solo con un serio approccio professionale e realistico che si possono impedire distorsioni e negatività. Il marketing nello sport è un’attività che, se svolta con intelligenza e con professionalità può portare cospicui vantaggi a tutti coloro che si muovono intorno al fenomeno sportivo. Da questa rapida riflessione si può immediatamente comprendere come il marketing, se condotto correttamente, possa contribuire notevolmente allo sviluppo di un vero e proprio “circolo virtuoso” in cui il miglioramento su un fronte genera un effetto moltiplicatore su tutti gli altri fronti con benefici per tutti.

Tesi di Master

Autore: Francesco Romondia Contatta »

Composta da 47 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1036 click dal 10/12/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.