Il parlache: il gergo di Medellín

Il mio lavoro si concentra sulla traduzione e vuole dimostrare che, a volte, tradurre è quasi impossibile. L'argomento attraverso il quale lo dimostro è il PARLACHE, un gergo della città colombiana di Medellín, legato al narcotraffico e alla violenza della città. La tesi presenta un'introduzione dell'argomento ed una descrizione del gergo, 5 storie scritte in PARLACHE mai tradotte, la mia traduzione delle storie ed i relativi commenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 IL PARLACHE: IL GERGO DI MEDELLÍN Il parlache è una varietà linguistica sviluppatasi nella città colombiana di Medellín da alcuni decenni a questa parte. Medellín è il capoluogo del dipartimento di Antioquia, situato nella parte occidentale della Colombia; è tristemente famoso per gli alti tassi di violenza e di omicidi registrati nella città. Nel 2002, il tasso di morti violente ogni 100.000 abitanti fu di 229, ma grazie ai programmi sociali e culturali contro la violenza, nel 2005 la cifra scese a 66.1 1 . Difatti la recente storia colombiana è intrisa di violenza e corruzione: forze politiche e guerriglieri si combattono dal 1948, con l’episodio del Bogotazo 2 che diede avvio al periodo della violenza che dura tutt’oggi, e nel conflitto sempre più dilagante ha trovato spazio il narcotraffico con i suoi diversi cartelli. Il parlache si è fatto strada nelle comunas, le favelas di Medellín, all’inizio degli anni ‘80, fra le persone che vivono quotidianamente a contatto con la violenza e si sentono esclusi da una parte della società, dall’istruzione, dal mondo lavorativo e dalla cultura. È nato come dialetto sociale in cui vi si riconosceva un determinato gruppo sociale. Nei paesi in via di sviluppo, l’immigrazione verso le città è cresciuta tantissimo in pochi anni, e poco o niente è stato fatto per risolvere i nuovi problemi urbanistici, di occupazione, di istruzione. In queste città spesso la popolazione si divide in due e a Medellín si è venuta a creare ciò che il linguista inglese Halliday chiamerebbe antisocietà: è una società all’interno della società dominante, formatasi perché in ostilità con essa o perché non vi si sente rappresentata. L’emarginazione dell’antisocietà porta alla formazione di antilinguaggi, creando così una separazione radicale fra le due società. Gli 1 Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Medell%C3%ADn_(Colombia). I dati sono aggiornati al 2005. 2 Assassinio di Jorge Eliécer Gaitán, esponente della sinistra liberale progressista, per mano del conservatore Juan Roa Sierra, durante la fase finale della campagna elettorale, il 9 aprile 1948 a Bogotá. Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Bog otazo

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Giulia Giacco Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1777 click dal 11/12/2013.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.