Skip to content

Prezzi agricoli e sfide alimentari: nuove sfide globali. Un approfondimento sui paesi della Primavera Araba

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Maria Calisti
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali
  Relatore: Alfonso Giordano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 182

La tesi parte con un'analisi dell'evoluzione del sistema alimentare globale fino ai giorni nostri, evidenziandone le criticità che oggi si presentano. Si pone poi l'attenzione sulla definizione di sicurezza alimentare che più si addice alle teorie di Amartya Sen, secondo il quale le crisi alimentari spesso sono legate a problemi riconducibili alla qualità e all'accesso al cibo, più che alla quantità. Per questo si prendono in esame i prezzi dei cereali, alla base dell'alimentazione umana. I prezzi, stabili fino alla metà degli anni '90, oggi sono a livelli storici, tanto da arrivare ad avere il ruolo di catalizzatori di rivolte popolari. A tal proposito, si è effettuata un'analisi di quattro paesi protagonisti della Primavera Araba: Marocco, Libia, Egitto e Tunisia. I risultati delle osservazioni rivelano una possibile correlazione tra lo shock dei prezzi alimentari e lo scoppio delle rivolte. Quanto accaduto tra il 2010 e il 2011 dovrebbe essere oggetto di approfondimento e studio per possibili shock dei prezzi futuri che, secondo il punto di vista abbracciato nella tesi, potrebbero colpire soprattutto la categoria dei Low-Income Food Deficit Countries.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Il settore dell’agricoltura ha sempre avuto un ruolo cruciale per la storia dell’umanità. D’altra parte, non potrebbe essere diversamente, in quanto l’alimentazione è, per tutti gli esseri della terra, la principale necessità. Solo dopo aver soddisfatto la fame, l’uomo può dedicarsi ad altre attività, ed è grazie alla migliore alimentazione che l’uomo ha progressivamente sviluppato le proprie capacità fisiche ed intellettuali che oggi si conoscono. L’evolversi del sistema alimentare si è realizzato parallelamente all’evolversi della società umana, tanto che molti sostengono che dallo studio dell’alimentazione di un popolo se ne possono comprendere molti aspetti della cultura e della tradizione. Tuttavia, le abitudini alimentari, come del resto moltissime altre attività umane sono state coinvolte nel processo di globalizzazione, che ne ha trasformato innumerevoli aspetti. I cambiamenti generati da questo processo sono generalmente molto complessi in quanto sono di solito determinati da un insieme di concause difficilmente analizzabili individualmente. Di conseguenza, si complica lo sforzo di chi cerca di addentrarsi nello studio delle criticità di alcuni settori particolarmente coinvolti in questo fenomeno, ad esempio il settore alimentare. Il settore agricolo è stato oggetto di vari tentativi di modernizzazione al fine di migliorare le rese dei raccolti e far fronte alla crescente domanda connessa con la strabiliante crescita demografica: dal lancio degli enclosures act, che hanno dato avvio all’agricoltura industriale, vi sono stati notevoli cambiamenti riscontrabili ad esempio nell’introduzione di macchinari agricoli o dei pesticidi e fertilizzanti, realizzando così un incremento della dipendenza dell’uomo dalle risorse non rinnovabili. L’internazionalizzazione del sistema alimentare, altro progresso ispirato al fenomeno della globalizzazione, ha determinato nuovi stimoli al processo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

amartya sen
sicurezza alimentare
fao
prezzi
agricoli
wfp
primavera araba
sistema alimentare
low income food deficit countries
rivolta del pane

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi