Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo sostenibile ed edilizia. Il caso dell'Umbria

Giunti al XXI secolo non possiamo ormai più sottrarci alle nostre responsabilità. Oltre a dover ripensare il nostro modello di sviluppo e di crescita appare improcastinabile ed ormai irrinunciabile un'opera di ripensamento del mercato del lavoro. Il settore dell'edilizia che esce con le ossa rotte dalla crisi economico/finanziaria del 2008 può scorgere nella green economy e nella sostenibilità ambientale una possibilità di rinascita. Quando si parla di edilizia si scorge un mondo, un universo che non lascia nulla al caso e tocca vari ambiti, fra cui anche quello dell'acqua e del suo utilizzo sostenibile.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Lo sviluppo sostenibile racchiude in sé l’idea che si possa guardare al futuro in maniera concreta e positiva circa la realtà che ci circonda: esso costituisce un principio ed anche un obiettivo di livello internazionale che abbraccia in modo trasversale le più svariate materie, dall’economia all’ambiente al sociale. Si tratta di un’idea di condivisione di concetti ed ambiti che a primo impatto potrebbero apparire distanti fra loro, per non dire discordanti. Lo sviluppo sostenibile è infatti un nuovo modo di guardare allo sviluppo ed alla crescita senza supporre che la sfera economica, sociale ed ambientale siano fra di loro escludibili. Tale processo lega quindi, in un rapporto di interdipendenza la tutela e la valorizzazione delle risorse naturali alla dimensione economica, sociale ed istituzionale. Nella mia tesi dopo aver elaborato un discorso teorico di sintesi intorno al concetto dello sviluppo sostenibile e dopo aver rimarcato le tappe storiche che hanno portato e porteranno in futuro a porre sempre più l’attenzione su tale tema, focalizzo l’attenzione sul contenuto dell’edilizia sostenibile, un argomento quanto mai attuale nel quale i tre rami sopra enunciati, ovvero economia, sociale e ambiente, tendono a coincidere ed a integrarsi l’un l’altro. In particolar modo nel secondo capitolo tratterò un’applicazione pratica sviluppata nella Regione Umbria in riferimento al Piano Casa nazionale ed al tema della certificazione di sostenibilità ambientale degli edifici. 7

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Giacomo Antonelli Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1071 click dal 14/01/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.