Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le organizzazioni 2.0 tra Corporate Communication e Social Media, nuove dinamiche nelle relazioni con gli stakeholder: il caso INPS.

Nella società complessa in cui oggi viviamo, tutte le strutture organizzative devono trasformarsi in co-imprese, cioè in strutture attente soprattutto alla cura del rapporto con gli stakeholder, con tutti quei soggetti che hanno un legame con l'organizzazione. Tale rapporto oggi diventa la chiave per il successo, per far sì che tali strutture tornino ad essere (o diventino) punti di riferimento per la comunità.
A tal proposito, nell'elaborato si analizzano due aspetti centrali: la Corporate Communication (quindi l'importanza delle Relazioni Pubbliche all'interno dei vari contesti aziendali) e l'impiego delle nuove tecnologie 2.0 (per incrementare la reputazione, per diffondere su vasta scala le soluzioni organizzative e per intensificare il rapporto e il dialogo con gli stakeholder). Il tutto, chiamando in causa l'INPS, l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, che grazie ai nuovi mezzi ha ridisegnato le sue politiche comunicative avvicinandosi al suo vasto e variegato insieme di interlocutori.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il presente elaborato analizza il cambiamento che tutte le strutture organizzative, nella società moderna, devono affrontare per mantenersi in vita e prosperare nel lungo periodo. La realtà sociale in cui noi oggi viviamo, infatti, è una realtà complessa, instabile. Gli spostamenti, gli scambi, le transazioni e i rapporti si aprono e si chiudono alla velocità della luce. I confini si fanno sempre più sfumati, così come le culture e le identità di tutti i soggetti. In questo scenario, è indispensabile per le imprese passare da una logica gerarchica e verticale a una nuova mentalità organizzativa orizzontale: la co-impresa, un nuovo modello di gestione aperto al contributo e al dialogo con tutti gli stakeholder, cioè con tutti quei soggetti che hanno un interesse, un legame con l’organizzazione. Tali soggetti, grazie soprattutto allo sviluppo della Rete, da semplici ricettori passivi di prodotti/servizi, si sono trasformati in persone attive, in grado di incidere e intervenire in maniera sempre più decisiva nei vari processi di produzione. Per tale ragione, la cura del rapporto con gli stakeholder diviene oggi la chiave per raggiungere e mantenere il successo. Questa necessità è stata compresa in pieno dall’INPS, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale italiano, che rappresenta il caso di studio del nostro lavoro. Il caso INPS ci permette di evidenziare come la nuova filosofia della co-impresa porti alla nascita di strutture innovative, denominate “organizzazioni 2.0”, attente nei minimi particolari a sfruttare tutti i mezzi e tutte le risorse per ottimizzare il rapporto con i loro pubblici. Le imprese 2.0 si fondano su due caratteristiche principali: la Corporate Communication e l’impiego dei Social Media, i nuovi strumenti offerti dallo sviluppo del web; tali aspetti sono approfonditi nel corso del testo con continui riferimenti al caso dell’ente previdenziale. Nel primo capitolo, viene evidenziato come la conseguenza principale del passaggio al nuovo paradigma organizzativo, è stata quella di porre la comunicazione, e in generale tutte le attività di relazione pubbliche, in una posizione di rilievo all’interno delle aziende. Infatti, vedremo proprio che la comunicazione, intesa come processo di scambio e di condivisione delle conoscenze, oggi entra a far parte della coalizione dominante delle imprese, diventando un elemento fondamentale in grado di influenzare tutte le decisioni aziendali. A tal proposito, per competere nello scenario odierno, ogni struttura all’avanguardia si compone di una direzione della comunicazione autonoma e si

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Bragetti Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 640 click dal 04/02/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.