Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli immigrati di seconda generazione nel territorio calatino

La tesi concerne lo studio delle seconde generazioni nel territorio calatino e le influenze culturali e politiche sul campo con relativi dati statistici ed esperienze locali sulle differenze educative, religiose e di tradizione.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Ormai da qualche decennio, processi di globalizzazione e dinamiche migratorie concorrono a definire l’Italia sempre più come Paese multiculturale. A favorire tali dinamiche è anche la strategica posizione geografica della nostra Penisola che contribuisce ad attrarre popoli caratterizzati da backgrounds culturali differenti. In particolare, il bacino del Mediterraneo ha da sempre rappresentato un luogo di transito, di incontro e di stabilizzazione di genti che su tale area si affacciano, ciò per cui è stato ipotizzato come ‘centro’ per le politiche di scambio, integrazione e sviluppo economico dei Paesi dell’area Euro- mediterranea. La Sicilia, posta al centro del Mediterraneo, si propone come un’isola che da sempre ha conosciuto processi di incontro, scontro e fusione di popolazioni differenti, come testimoniano, l’arte, l’architettura, nonché taluni aspetti linguistici e culinari . La Sicilia comincia a caratterizzarsi come terra di immigrazione a partire dagli anni ’60 del secolo scorso ed oggi in tutte le province siciliane tale presenza, sebbene eterogenea, risulta apprezzabile e connotata da una certa stabilità. Un particolare fenomeno dell’immigrazione è costituito dalle cosidette ‘seconde generazioni’. Si tratta di una categoria ampia che annovera non solo i figli di immigrati che sono nati in Italia, ma anche coloro che vi sono giunti in tempi successivi (prima o dopo l’inizio della scolarizzazione), i minori rifugiati o adottati. La questione relativa alle seconde generazioni solleva una serie di problematiche psico-sociali, come quelle inerenti l’acquisizione di determinati diritti, primo fra tutti la cittadinanza italiana, nonché quelli riguardanti i processi di definizione identitaria. L’identità, infatti, è una dimensione intrinsecamente connessa alle diverse appartenenze sociali, ai feedbacks che l’individuo riceve dagli altri

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Flavia La Gona Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 475 click dal 11/03/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.