Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pubblicità sociale e web communication: il caso delle adozioni internazionali

Il mio lavoro di tesi si basa sullo studio di come gli enti autorizzati all’adozione internazionale fanno pubblicità sociale e la loro web communication.
La pubblicità sociale è uno degli strumenti della comunicazione sociale che ha lo scopo di portare all’attenzione dei suoi lettori o spettatori temi di rilevanza sociale attraverso formati analoghi a quelli della pubblicità commerciale.
Si presenta come una pubblicità non ingannevole e senza scopi di profitto.
I soggetti promotori sono: i soggetti pubblici, le organizzazioni non profit e le imprese.
Per conoscere come gli enti autorizzati fanno pubblicità sociale e la loro web communication è stato scaricato dal sito della Commissione per le adozioni internazionali l’elenco degli enti autorizzati. Successivamente è stato verificato se ognuno di essi avesse un sito web, si è effettuata l’analisi del sito ed è stato verificato se erano presenti su altre piattaforme sociali.
In un secondo momento, sono stati contattati, in base alla completezza o meno dei siti, sei degli enti autorizzati chiedendo informazioni circa la loro strategia comunicativa per le adozioni, ma solo uno ossia l’associazione Enzob si è reso disponibile ad un confronto.
Da questo lavoro di tesi si evince che si è iniziato a comprendere l’importanza della comunicazione sociale e della pubblicità sociale, ma la strada da percorrere è ancora lunga. Ad esempio molti dei siti visitati non sono ben organizzati, probabilmente si deve puntare su figure professionali specifiche e competenti. Sicuramente i pochi fondi a disposizione incidono sul budget riservato a queste attività. Tuttavia, non si può non considerare la mancanza della "cultura della comunicazione".

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Questa tesi, a carattere empirico, nasce dalla volontà di conoscere e analizzare come gli enti autorizzati all’adozione internazionale fanno pubblicità sociale e la loro comunicazione nel web. Da ciò il titolo della tesi: “Pubblicità sociale e web communication: il caso delle adozioni internazionali”. Questo elaborato può essere considerato una “prosecuzione” della tesi triennale, il cui oggetto di studio è stato l’adozione internazionale. Gli enti autorizzati sono organizzazioni non profit, categoria che include fondazioni, associazioni, movimenti di cittadini e gruppi sociali. Attraverso queste organizzazioni la società civile si autorganizza, esprimendo i suoi interessi e le sue opinioni. Il comune denominatore di queste agenzie è il loro carattere non profit cioè il loro disinteressamento verso il profitto, anche se la raccolta di fondi può costituire per esse un’importante e talvolta indispensabile attività sussidiaria. Attraverso la comunicazione e i suoi strumenti, questi enti cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica verso i valori o la causa di cui essi sono sostenitori e far in modo che rientrino nell’agenda pubblica. Uno degli strumenti della comunicazione sociale è la pubblicità. “Il suo utilizzo isolato o promosso in modo casuale o improvvisato, o comunque slegato da politiche comunicative ben definite, può tradursi per l’organizzazione in un boomerang negativo. Molte volte la scarsità delle risorse costringe l’organizzazione a fare affidamento al contributo gratuito delle agenzie pubblicitarie e dei media, sia per la produzione che per la diffusione delle campagne, con conseguenze talora negative ai fini dell’efficacia della campagna stessa. La necessità ad esempio di pianificare le uscite secondo le fasce orarie di maggior ascolto per il target di riferimento, può confliggere con quella di dover sottostare

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Umane, Sociali e della Salute

Autore: Azzurra Donatiello Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1244 click dal 14/03/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.