Skip to content

"Targeting 2.0": fondamenti, tecniche e questioni connesse alla privacy

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Della Sala
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Linguaggi dei Media
  Corso: Interfacoltà Lettere e Filosofia, Sociologia, Scienze Politiche e Sociali
  Relatore: Alberto Bourlot
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

Rifletteremo su aspetti teorici e casi pratici di diverse tecniche di targeting online: dai sistemi search based (Cap. 1.1) passeremo alle tecniche di contextual targeting (Cap. 1.2), analizzando sia approcci sintattici che semantici; dal targeting comportamentale (Cap. 1.3) procederemo infine verso un approccio integrato come il social media targeting (Cap 1.4). Seguirà poi una breve introduzione al mondo degli strumenti di analisi (Cap. 2.), anch’essi utili alla definizione (o ri-definizione) del target, fondamentali durante tutta la fase di pianificazione della strategia di marketing. L’ultimo capitolo sposterà poi il baricentro del discorso sulle problematiche legate alla privacy, il maggior ostacolo del behavioural targeting: analizzeremo brevemente la situazione globale (Cap. 3.1) e quella italiana (Cap. 3.2).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE «Sono sicuro che metà del denaro che spendo in pubblicità è completamente sprecato. Il problema è che non so quale metà sia» 1 . Sono passati più di cent’anni da quel 1870, anno in cui John Wanamaker, proprietario del primo department store aperto a Filadelfia, pronunciava queste parole. Oggi ci troviamo di fronte a un mercato ben più complesso di quello del politico e commerciante statunitense, un mercato ricco di insidie date non solo dall’alta competitività dei settori tendenzialmente saturi e poco differenziati, ma soprattutto dalla difficile conoscenza e identificazione del consumatore, sempre più dinamico e mutevole nelle preferenze e nei bisogni, soggetto alla mutevolezza e alla rapidità del contesto in cui vive. Le caratteristiche del nuovo consumo e del nuovo consumatore sono «discontinuità, pluralità, disordine, ambiguità, paradosso, molteplicità delle verità, fluidità, libertà» 2 . Quelle che sembravano forme di irrazionalità, sono in realtà «tipiche espressioni delle società complesse in cui la logica prevalente non è quella della congiunzione disgiunta aut/aut bensì quella della congiunzione disgiunta dell’et…et» 3 . Un consumatore non solo più variabile e ambiguo, ma anche più attento ed informato, più esigente e meno ingenuo 4 , abituato ad essere sovraesposto a messaggi commerciali che, perciò, perdono facilmente e velocemente la salienza necessaria al perseguimento dei propri obiettivi comunicativi. «La pubblicità, un tempo il sistema più efficiente per costruire una marca e il propulsore per l’immissione sul mercato di nuovi prodotti, viene ora minacciata dal suo stesso sviluppo, poiché la proliferazione dei messaggi pubblicitari comporta una minore attenzione da parte del pubblico» 5 . Dunque, oggi più che mai, le parole di Wanamaker a cui abbiamo fatto riferimento all’inizio di questa introduzione, riflettono tutte le difficoltà riscontrate dalle aziende nello sforzo di massimizzare il budget investito in pubblicità. Se più di un secolo fa l’imprenditore ebbe infatti l’impressione che metà dei suoi messaggi commerciali non 1 John Wanamaker (1838 – 1922) è stato un mercante di Filadelfia. «Half the money I spend on advertising is wasted; the trouble is I don't know which half». Consultato il 25 Luglio 2013, www.quotationspage.com/quote/1992.html. 2 Giampaolo Fabris, Il nuovo consumatore: verso il postmoderno, Franco Angeli, Milano,2003. p. 38. 3 Ivi, p. 92. 4 Ivi, pp. 100-101. 5 Philip Kotler, Fernando Trias De Bes. Marketing laterale, Il sole 24 ore, Milano, 2003, p. 7.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pubblicità
online
marketing online
target
segmentation
targeting
advertising online
adwords
2.0
segmentazione online

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi