Skip to content

Dall'isola alla rete: il museo industriale come comunicazione e il caso del portale sul patrimonio industriale italiano

Informazioni tesi

  Autore: Michele Groppo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Giovanni Luigi Fontana
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 235

Con questo lavoro di tesi si è cercato di applicare la teoria sistemica, elaborata in ambiti disciplinari molto diversi (linguistica, semiotica, sociologia, cibernetica), allo sviluppo economico contemporaneo e in particolar modo ad una ri–sistematizzazione del concetto di impresa e di comunicatore d’impresa.
La teoria sistemica si configura propria di una trasversalità che non poteva non affascinarci. Il tentativo che verrà qui intrapreso forse è un po’ rischioso, accusabile di non essere stato pienamente valutato. Tuttavia, questo tentativo, che a pieno titolo potremo definire sperimentale, coglie proprio ora un'occasione storica curiosa ed impellente: ci stiamo sempre più spesso abituando a parlare di sistemi e di reti, ma non con altrettanta facilità ci stiamo però abituando a pensarci sistemi. Occasione storica impellente, si diceva. In tre ambiti applicativi abbiamo voluto soffermarci per ragionare sulla reale portata dell'approccio sistemico. Il primo riguarda la configurazione stessa di un sistema economico inteso come rete di reti storicamente portate e dinamicamente in evoluzione. Il secondo ambito prende in considerazione gli interventi museali volti alla valorizzazione del patrimonio archeologico industriale italiano attraverso il sistema comunicativo delle reti museali. Il terzo ambito riguarda specificatamente il mondo, per definizione, reticolare di Internet. E proprio in questo ambito si inserisce il caso pratico trattato per lo sviluppo della parte teorica di questa tesi. Esso si riferisce all’implementazione del portale Internet (www.patrimonioindustriale.it) dell’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI). Tale applicazione è stata condotta effettuando uno stage di tre mesi presso la Globalcomm, azienda di Sarcedo, in provincia di Vicenza, specializzata nella fornitura di servizi informatici mirati a realizzare l’integrazione fra organizzazione, informatica e telecomunicazioni di aziende private, pubbliche, enti, consorzi e simili.
L'approccio semiotico che fin dalle prime battute risulterà evidente costituisce l'ossatura portante di tutto il ragionamento. Tale approccio ci ricorda che ciò con cui abbiamo a che fare costantemente è una questione di significati: noi agiamo, e siamo definiti da, un sistema di significati. Anche quando ragioniamo sull'impresa e sul suo sviluppo bisogna essere consci che stiamo ragionando su e con significati. Siamo quindi partiti dal tentativo di comprendere cosa sia questa straordinaria attività di confronto quotidiano con i significati, per poi giungere a considerare l'eventuale valore strategico del pensarsi significati negli ambiti di applicazione di questo lavoro.
Vedremo dunque che cosa è il sistema e che cosa il significato. Parleremo inoltre, e direi inevitabilmente, di ideologia, non tanto nella sua connotazione politica, quanto piuttosto semiotica, intendendola come esplorazione parziale dello spazio semantico.
Sullo sfondo di una sistemica individuata come risorsa strategica nell’economia e dell’etica dell’impresa, il lavoro di tesi segue questa sequenza di implementazioni "concettuali":
1. analisi della sistemica come progettazione strategica;
2. la comunicazione come costruzione per step successivi. In questa direzione la sistemica ritorna utile con la sua riflessione sull’importanza di essere l’altro e sulle potenzialità di sviluppare pensiero creativo. In questa direzione si parlerà di costruzione collaborativa della conoscenza;
3. il mondo Internet. Nel punto precedente, specificatamente trattato nel capitolo 2. Il sistema e in particolare nei paragrafi La progettazione e La costruzione collaborativa della conoscenza, la comunicazione a cui si riferisce è essenzialmente quella “tradizionale” face to face. Che cosa accade invece nel mondo Internet? La sistemica ritorna utile per: 1) l’implementazione di un applicativo software appositamente studiato per gestire la costruzione collaborativa della conoscenza fra reti (virtuali) di persone; 2) il miglioramento del portale AIPAI assunto come esempio di lavoro reticolare via modem.

Nella prima parte si disserterà di democrazia e il lavoro verrà chiuso con lo stesso concetto. Anche se apparentemente ciò potrebbe apparire fuorviante per il nostro discorso sull'impresa e sul portale, riteniamo invece che ci sia una precisa connessione per due motivi: primo, perché si rivela un bell'esempio di cosa vogliamo intendere per ragionare sistemico anche nell'articolare una tesi di laurea; secondo, perché se crediamo veramente all'importanza fondamentale delle risorse umane nello sviluppo economico, possiamo senza peccare di troppa presunzione affermare che il vero motore dell'impresa e dello sviluppo economico è la mente: mutatis mutandis, la democrazia non è un diritto plebiscitario a parlare, ma la formazione collettiva di una più raffinata capacità di pensare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA 0.1 Presentazione del lavoro Con questo lavoro di tesi si è cercato di applicare la teoria sistemica, elaborata in ambiti disciplinari molto diversi (linguistica, semiotica, sociologia, cibernetica), allo sviluppo economico contemporaneo e in particolar modo ad una ri– sistematizzazione del concetto di impresa e di comunicatore d’impresa. La teoria sistemica si configura propria di una trasversalità che non poteva non affascinarci. Il tentativo che verrà qui intrapreso forse è un po’ rischioso, accusabile di non essere stato pienamente valutato. Tuttavia, questo tentativo, che a pieno titolo potremo definire sperimentale, coglie proprio ora un'occasione storica curiosa ed impellente: ci stiamo sempre più spesso abituando a parlare di sistemi e di reti, ma non con altrettanta facilità ci stiamo però abituando a pensarci sistemi. Occasione storica impellente, si diceva. In tre ambiti applicativi abbiamo voluto soffermarci per ragionare sulla reale portata dell'approccio sistemico. Il primo riguarda la configurazione stessa di un sistema economico inteso come rete di reti storicamente portate e dinamicamente in evoluzione. Il secondo ambito prende in considerazione gli interventi museali volti alla valorizzazione del patrimonio archeologico industriale italiano attraverso il sistema comunicativo delle reti museali. Il terzo ambito riguarda specificatamente il mondo, per definizione, reticolare di Internet. E proprio in questo ambito si inserisce il caso pratico trattato per lo sviluppo della parte teorica di questa tesi. Esso si riferisce all’implementazione del portale Internet (www.patrimonioindustriale.it) dell’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI). Tale applicazione è stata condotta effettuando uno stage di tre mesi presso la Globalcomm, azienda di Sarcedo, in provincia di Vicenza, specializzata nella fornitura di servizi informatici mirati a realizzare l’integrazione fra organizzazione, informatica e telecomunicazioni di aziende private, pubbliche, enti, consorzi e simili.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi