Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le biotossine algali come esempio di impatto ambientale: il caso di Ostreopsis

La tesi tratta delle biotossine algali come esempio di impatto ambientale e presenta un esempio del territorio marchigiano: Ostreopsis Ovata. Oltre alla presentazione della tematica è proposta una serie di attività da svolgere nelle classi di scuola primaria al fine di sensibilizzare i bambini sulle tematiche inerenti l'impatto ambientale e la salvaguardia dell'ambiente marino, poiché il mare non è solo divertimento, ma è un ambiente che va rispettato, tutelato e che può nascondere delle insidie dalle quali è giusto prendere le dovute contromisure.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Data l’importanza che riveste l’ambiente nella vita di tutti noi, riconoscere e approfondire una tematica attuale ed emergente quale le tossine rilasciate dalle alghe tossiche può essere utile per comprendere le cause e gli effetti e dunque per poter monitorare tale fenomeno. In particolare, l’argomento potrebbe anche interessare una futura insegnante di scuola primaria in quanto è possibile attuare delle campagne di sensibilizzazione rispetto alla problematica. L’obbiettivo della tesi è quello di fornire una conoscenza approfondita di tale argomento per le insegnanti in modo tale da rappresentare un punto di partenza per proposte di attività didattiche da svolgere a scuola, volte alla sensibilizzazio ne dei bambini verso le problematiche ambientali. In taluni punti della tesi saranno toccati alcuni temi che sono previsti nelle programmazioni didattiche delle scuole primarie, quali l’inquinamento e l’eutrofizzazione delle acque, la catena alimentare e la fotosintesi clorofilliana. Il lavoro di tesi si divide in tre parti. Nella prima parte viene esposto in maniera globale il contesto nel quale si inserisce la problematica affrontata, e vengono presentati innanzitutto i cambiamenti che il nostro ambiente sta subendo a causa di attività antropiche e per processi naturali. Si prosegue quindi più nel dettaglio con la relazione dello stato delle acque dolci e marine, per arrivare infine a descrivere le alghe tossiche e i loro effetti entrando nello specifico del contesto nazionale. Il secondo capitolo verte invece su un caso regionale di tossicità di una microalga: Ostreopsis ovata. Sono esposte le sue caratteristiche e i suoi effetti sull’uomo e sull’ecosistema.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Francesca Marcolini Contatta »

Composta da 98 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 569 click dal 15/04/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.