Skip to content

Gestire parole e termini con i dizionari di AutoSuggest e i termbase di SDL Trados: un caso di studio nell'ambito delle energie rinnovabili

Informazioni tesi

  Autore: Serena Di Pane
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione
  Corso: Traduzione Specializzata
  Relatore: Franco Bertaccini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

Lo scopo di questo progetto di tesi è indagare alcuni aspetti relativi al funzionamento e all’efficacia di due tecnologie applicabili alla traduzione assistita in ambiente SDL Trados Studio, ossia il dizionario di AutoSuggest e il termbase: il primo è un dizionario bilingue elettronico che suggerisce automaticamente le parole da inserire nel testo attraverso un sistema di predictive typing, mentre il secondo consiste in una raccolta di schede terminologiche semplici e complesse da realizzare attraverso la piattaforma terminologica SDL Multiterm. Nello specifico il presente lavoro si propone di capire quali vantaggi è possibile ricavare dall’utilizzo di questi strumenti a livello di incremento della produttività del traduttore e miglioramento della qualità dei testi tradotti. Per rispondere a questo interrogativo, si è deciso di adottare un approccio empirico di stampo qualitativo che permettesse di osservare l’azione delle risorse in un reale contesto di lavoro. È stato quindi condotto un esperimento in collaborazione con due traduttori professionisti, ai quali è stato chiesto di tradurre con SDL Trados Studio due coppie di testi tratti da uno stesso manuale sull’energia eolica, ma con un grado diverso di tecnicità e complessità linguistica e concettuale. Lo svolgimento della prova prevede che gli sperimentatori traducano i quattro testi utilizzando alternativamente il dizionario e il termbase, seguendo però un ordine incrociato l’uno rispetto all’altro. In questo modo si ottengono, per ogni testo,due traduzioni effettuate con due strumenti diversi. Alla fine del lavoro i soggetti coinvolti hanno compilato un questionario fatto di domande aperte e chiuse e approfondito poi il resoconto dell’esperienza vissuta durante un breve colloquio. Gli esiti dell’esperimento hanno portato alla luce numerosi aspetti interessanti, che costituiscono un buon punto di partenza per futuri e più approfonditi sviluppi.
Il primo capitolo traccerà un breve quadro teorico entro il quale collocare i contenuti e gli obiettivi del presente lavoro. Saranno trattati in breve i punti cardine della Teoria Comunicativa della Terminologia: si analizzeranno nel dettaglio i concetti di terminologia, fraseologia e collocazione applicati all’ambito della comunicazione e della traduzione specializzata. Si indagherà poi il contributo apportato dalla linguistica dei corpora tanto alla terminologia quanto agli studi applicati e teorici sulla traduzione. Infine si fornirà una breve descrizione dei software e degli strumenti utilizzati nel corso del presente esperimento.
Il secondo capitolo presenterà passo dopo passo la metodologia seguita per realizzare la seguente ricerca, con riferimento alla selezione dei testi da sottoporre ai traduttori, alla costruzione del dizionario di AutoSuggest e del termbase, alla somministrazione del questionario e alla consegna dei materiali utilizzati per l’esperimento.
Il terzo capitolo mostrerà i risultati ottenuti dopo l’elaborazione dei dati ricavati dall’esperimento. In primo luogo saranno presentate le tempistiche di svolgimento della prova relativamente agli strumenti utilizzati e alle caratteristiche testuali. In secondo luogo saranno descritti il processo lavorativo dei due traduttori e le loro impressioni in merito al funzionamento e all’efficacia dei due strumenti. Infine si procederà a una valutazione e classificazione degli eventuali errori riscontrati, facendo riferimento ai suggerimenti forniti dal dizionario di AutoSuggest e dal termbase.
Nel quarto capitolo saranno commentati e interpretati i risultati raccolti nel capitolo precedente. Saranno messi in luce i benefici derivanti dall’utilizzo dei due strumenti e gli svantaggi legati al loro funzionamento, con l’intento di stabilire se e come possano concretamente condizionare il processo lavorativo e il prodotto finale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
17 INTRODUZIONE A partire dagli anni ’80 il concetto tradizionale di traduzione si è arricchito e ampliato grazie all’integrazione tra attività umana e supporto informatico. Nasceva così l’idea di traduzione assistita, il cui punto di forza risiede nel trasformare il lavoro della macchina in uno strumento di sostegno all’attività del traduttore, con l’obiettivo di velocizzare l’intero flusso di lavoro e migliorare la qualità dei testi prodotti. Da allora sono stati compiuti sorprendenti passi in avanti nello sviluppo e nella diffusione dei sistemi di traduzione assistita (CAT Tools), che sono stati affinati in modo da mettere a disposizione degli utenti servizi e funzionalità aggiuntive finalizzati a migliorare ulteriormente le performance del traduttore in termini di produttività e qualità. È in questa direzione che si è mossa la società inglese leader nel settore SDL Trados, che ha aggiornato le ultime versioni del software Studio introducendo funzioni moderne e innovative, tra cui un sistema di predictive typing che permette di inserire automaticamente le parole all’interno dell’editor di testo. Per alimentare questo sistema di scrittura velocizzata, è stato creato un nuovo strumento, il dizionario di AutoSuggest: si tratta di un database bilingue estratto da gigantesche memorie di traduzione che immagazzina parole o frammenti di testo per poi suggerirli in maniera automatica non appena il traduttore ne avrà digitato le prime lettere. Un’altra risorsa da collegare ai progetti di traduzione in ambiente SDL Trados Studio è il database terminologico creato con il sistema di gestione della terminologia SDL Multiterm, che permette la compilazione di schede semplici e complesse nell’ambito di un determinato dominio d’indagine. Anche le voci incluse nel termbase vanno ad alimentare il sistema di predictive typing, favorendo l’inserimento automatico dei termini nel testo di arrivo. È evidente che questi due database presentano una struttura profondamente diversa: il dizionario di AutoSuggest è frutto di un’estrazione automatica che non può essere né controllata né gestita dall’utente, mentre il termbase è il risultato di un accurato lavoro di documentazione portato avanti da un professionista per costruire la struttura terminologica e concettuale del dominio in questione. Il dizionario, quindi, ha un’impostazione di stampo lessicologico, poiché accumula parole o stringhe sulla base della frequenza di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

energia eolica
terminologia
corpus linguistics
traduzione specializzata
dizionario di autosuggest
termbase
produttività e qualità
sdl trados studio
lingua generale
sdl multiterm

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi