Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rappresentazione dell'astronave: quando la fantasia supera la scienza - un excursus che coinvolge le visualizzazioni grafiche delle astronavi nel cinema e in altre arti

Dalle mie esperienze cinematografiche riguardanti l'astronave avevo alcuni punti fermi relativamente alla rappresentazione dell'astronave: dopo "Viaggio alla Luna", "Il pianeta proibito", e la cinematografia da "2001 Odissea nello spazio" a "Star Wars" a "Star Trek" con "Incontri ravvicinati del terzo tipo". Per prima cosa ho iniziato a completare questa conoscenza, lavorando alla cosiddetta "timeline" che ha permesso di riordinare le idee da un punto di vista cronologico.
Ne è nata una lista di circa 200 film, collegati anche a tutte le opere di "arte popolare" dedicata all'astronave: fumetti, illustrazioni e graphic novel.
Lo scopo della tesi è quello di capire e affermare se e quando la fantasia supera la scienza nell'immaginario dell'astronave. Prima della missione Apollo come venivano rappresentate le astronavi? Quale balzo nella rappresentazione dell'astronave l'ha portata dal proiettile di George Méliès e "La donna nella Luna"?
Lo studio di questa tesi è evidentemente collegato a tutto quanto ha generato e genera l'"Immaginario collettivo" all'immagine dell'astronave: tecnologia e ricerca, design, arte figurativa, narrativa di genere, graphic novel: oltre naturalmente al cinema.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE: “Qualunque cosa un uomo può immaginare, altri uomini la possono rendere reale.” Aforisma di Jules Verne L’idea di questa tesi è nata nel confluire delle mie passioni cinemato- grafiche: sono spettatore di tutto il cinema, sono onnivoro, ma le pelli- cole che più amo sono quelle ricche di fantasia e di mondi immagina- ri. Amo sognare e creare illusioni nel semplice mondo che ci circonda. Dopo più discussioni con il professor Cassani ho individuato un argomento che- potesse unire lo studio degli effetti speciali che creano i mondi immaginari , con il significato degli stessi dalle origini del cinema fino ad oggi: l’astronave. E’ un filone comune dell’immaginario cinematografico che è in continua mutazione nel tempo. Dalle mie esperienze cinematografiche riguardanti l’astronave avevo alcuni pun- ti fermi relativamente alla rappresentazione dell’astronave: dopo “Viaggio alla Luna”, “Il pianeta proibito”, e la cinematografia da “2001 Odissea nello spazio” a “Star Wars” a “Star Trek” con “Incontri ravvicinati del terzo tipo”. Per prima cosa ho iniziato a completare questa conoscenza, lavorando alla cosiddetta “ti- meline” che ha permesso di riordinare le idee da un punto di vista cronologico. Ne è nata una lista di circa 200 film, collegati anche a tutte le opere di “arte popo- lare” dedicata all’astronave: fumetti, illustrazioni e graphic novel. Lo scopo della tesi è quello di capire e affermare se e quando la fantasia supe- ra la scienza nell’immaginario dell’astronave. Prima della missione Apollo come venivano rappresentate le astronavi? Quale balzo nella rappresentazione dell’a- stronave l’ha portata dal proiettile di George Méliès e “La donna nella Luna”? Lo studio di questa tesi è evidentemente collegato a tutto quanto ha generato e genera l’“Immaginario collettivo” all’immagine dell’astronave: tecnologia e ricer- ca, design, arte figurativa, narrativa di genere, graphic novel: oltre naturalmente al cinema. 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Comunicazione, Relazioni pubbliche e pubblicità

Autore: Antonio Losa Contatta »

Composta da 297 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 454 click dal 06/05/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.