Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Euro e l'Indipendenza dalla Politica Monetaria

La suddetta Tesi, analizza il processo di integrazione europeo verso l'Unione Economica e Monetaria ripercorrendo le tappe fondamentali di questo processo. Successivamente entra nell'ampio dibattito sull'Area Valutaria Ottimale, seguendo la tesi di R.Mundell e le sue revisioni più importanti, in secondo luogo approfondirà i costi ed i benefici di questa teoria. Infine si è cercato di conoscere le conseguenze di un problema attuale come quello dell'abbandono da un Paese della moneta unica, in questo periodo cosi critico per le economie europee.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE A partire dalla metà degli anni novanta, un insieme di Paesi scelse di convergere verso un obiettivo comune, ovvero la nascita dell’Unione Monetaria Europea e della sua nuova moneta, l’Euro. In questo lavoro vengono illustrate le fasi fondamentali del processo di integrazione europea e approfonditi i temi inerenti l’Unione Economica e Monetaria Europea, sulla base della teoria delle aree valutarie ottimali. Infine verrà affrontato il tema riguardante la possibilità di uscita di un Paese dall’Unione Monetaria. Il primo capitolo, di carattere puramente storico, si propone di ripercorrere le tappe fondamentali che hanno portato all’Unione Monetaria Europea, partendo dagli accordi di Bretton Woods, in cui si tentò di instaurare un sistema di cambi fissi internazionale, con il dollaro come moneta di riferimento. Dopo il crollo di questo sistema di cambi, si diffuse la volontà da parte di alcuni Paesi di realizzare qualcosa di simile ma circoscritto ai confini europei. Da qui seguiranno le tappe che hanno portato all’Unione Monetaria Europea: il Serpente Monetario innanzitutto e successivamente il Sistema Monetario Europeo. Nel Serpente Monetario, verrà costatata l’esistenza di un sistema di cambi europeo ma sostanzialmente ancora legato al dollaro, mentre nel Sistema Monetario Europeo, la novità sarà proprio quella di rappresentare un sistema di cambi a livello europeo, indipendente da altre valute esterne all’accordo. Da qui gli sviluppi successivi, saranno basati sul Trattato di Maastricht, fondamentale per la nascita dell’Unione Monetaria Europea. All’interno di questo vennero stabiliti dei criteri di convergenza, che i Paesi dovevano necessariamente rispettare per essere riconosciuti parte integrante e significativa del grande progetto dell’Unione monetaria. All’interno del primo

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Armando Alonzi Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1429 click dal 30/05/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.