Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'emigrazione italiana nel secondo dopoguerra: la famiglia Leonetti e gli Stati Uniti degli anni '50 del Novecento

L'ultima fase dell'emigrazione italiana e la storia di una famiglia emigrata negli Stati Uniti degli anni '50.

Il primo capitolo si apre con una breve storia dell'emigrazione italiana dal 1861 agli anni '70, sono dunque presentate le differenti fasi di questo fenomeno lungo poco più di un secolo e le caratteristiche salienti di ognuna di queste fasi.
Dopo un quadro storico, politico ed economico del paese nel ventennio successivo alla seconda guerra mondiale, l'attenzione si sposta in particolar modo su quella che è stata definita da alcuni storici "la quarta fase" dell'emigrazione italiana.
Sono riportati i numeri, le mete, le riforme e quanto più ha caratterizzato questi ultimi decenni del fenomeno prima che quasi di improvviso l'Italia si trasformasse da paese di emigrazione a paese di immigrazione.

Il secondo capitolo è invece interamente inerente all'emigrazione verso gli Stati Uniti dal 1946 in poi.
Si parla di quello che per molti italiani era ancora il "sogno americano", delle leggi che condizionarono e regolamentarono fortemente gli arrivi dall'Europa meridionale (Italia compresa), si parla della fiorente economia statunitense e della diffusione della cultura americana, dei problemi sociali, della paura comunista e dei primi anni della guerra fredda.
Il capitolo si chiude con la figura dell'italoamericana nella cultura e nella società statunitense facendo luce sui tanti problemi legati ad una difficile integrazione e sul successivo recupero dell'immagine dell'immigrato italiano.

Il terzo capitolo si basa invece su quella che è la storia della famiglia Leonetti, una famiglia italiana che nel 1956 lasciò Napoli e l'Italia per trovare una nuova vita a Portland, negli Stati Uniti.
La storia di questa famiglia è stata ricostruita grazie alla preziosa testimonianza di uno dei protagonisti di quel viaggio, Tony Leonetti, allora poco più che un bambino, che nell'intervista presente in appendice racconta la sua esperienza.
In questo ultimo capitolo sono dunque riportate le vicende legate a Tony e alla sua famiglia, il lungo viaggio verso Portland, le difficoltà affrontate nei primi mesi e il processo di integrazione che nel tempo avrebbe fatto di lui un americano.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L’emigrazione è un fenomeno sociale che ha da sempre caratterizzato la vita delle popolazioni sin dalla nascita dei primi agglomerati umani. Nel corso del XIX e XX secolo gli europei sono stati protagonisti di ingenti flussi che hanno portato milioni di persone a lasciare il proprio paese per trovare altrove un lavoro, per scappare dalle guerre e dai regimi dittatoriali o più semplicemente per avere la possibilità di vivere una vita migliore. Tra questi europei, una larga fetta degli emigranti era costituita dagli italiani e i loro spostamenti li hanno portati in giro per il mondo, ne hanno condizionato la vita, la cultura, il loro essere italiani. La seguente tesi ha come obbiettivo quello di affrontare il tema dell’emigrazione italiana concentrandosi però solo sull’ultima fase, ed in particolare l’emigrazione italiana verso gli Stati Uniti negli anni del secondo dopoguerra e la storia della famiglia Leonetti, emigrata nel 1956. Il primo capitolo si apre con una breve storia dell’emigrazione italiana dal 1861 agli anni ’70, sono dunque presentate le differenti fasi di questo fenomeno lungo poco più di un secolo e le caratteristiche salienti di ognuna di queste fasi. Dopo un quadro storico, politico ed economico del paese nel ventennio successivo alla seconda guerra mondiale, l’attenzione si sposta in particolar modo su quella che è stata definita da alcuni storici “la quarta fase” dell’emigrazione italiana. Sono riportati i numeri, le mete, le riforme e quanto più ha caratterizzato questi ultimi decenni del fenomeno prima che quasi di improvviso l’Italia si trasformasse da paese di emigrazione a paese di immigrazione.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Fabio Russomando Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1259 click dal 29/05/2014.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.