Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Teatro terapia e Gestalt counseling

La presente trattazione prende corpo attorno all'analisi e alle implicazioni di una serie di interrogativi. Può essere utile al counselor gestaltico approfondire la conoscenza della Teatro Terapia allo scopo di implementare la gamma dei propri strumenti di lavoro? Che cosa è la Teatro Terapia, quali sono le sue origini e quali le sue applicazioni attuali? In che modo la storia della Gestalt si intreccia con il lavoro sul palcoscenico a scopi terapeutici? Si possono rintracciare delle convergenze teoriche e tecniche fra Gestalt e Teatro Terapia? Partendo dal presupposto che fin dalle sue origini la storia del pensiero e dei pensatori gestaltici ha avuto prossimità col mondo del teatro come esperienza esistenziale e terapeutica, mi è parso utile approfondire i precedenti interrogativi. Nel primo capitolo verrà ripercorsa per sommi capi la storia della Gestalt, dando rilievo principalmente agli autori che in modo più evidente hanno lavorato nel campo delle relazioni d'aiuto tenendo rapporti stretti con le arti-terapeutiche. Nel secondo capitolo verrà tracciata brevemente la storia della Teatro Terapia dai suoi esordi nella storia del teatro di ricerca fino alle più recenti riformulazioni.Infine,fatta una panoramica sui fondamenti dell'approccio gestaltico al counseling, verranno esplorate le possibili convergenze fra i due campi di interesse per indagare l'eventualità che la Teatro Terapia possa offrire al counselor qualche strumento supplementare da "tenere nella propria valigia degli attrezzi".

Mostra/Nascondi contenuto.
TEATRO TERAPIA E GESTALT COUNSELING CORSO DI LAUREA IN ESPERTO IN PROCESSI FORMATIVI di: Lavenia Laila , Relatrice: Prof .ssa Graziella Corsinovi CAPITOLO PRIMO 1.1 Introduzione alla Gestalt Ripercorrere la storia della Gestalt dalle sue origini impegna in un lungo e variegato percorso. “La Gestalt si colloca all’incrocio fra la psicoanalisi, le teorie psico-corporee di ispirazione reichiana, lo psicodramma, il sogno guidato, i gruppi d’incontro, l’approccio fenomenologico e quello esistenziale e, infine, le filosofie orientali.” 1 Ben aldilà di un insieme di teorie e di tecniche della relazione d’aiuto, la Gestalt si presenta come una filosofia esistenziale, un’arte di vivere, una maniera particolare di concepire i rapporti dell’essere vivente nel mondo. Nell’ottica gestaltica si cerca di favorire l’integrazione dell’essere umano prendendo in considerazione un’ampia gamma di dimensioni: sensoriale, affettiva, intellettuale, sociale e spirituale. 1 GINGER SERGE, GINGER ANNE , La Gestalt terapia del contatto emotivo, Edizioni Mediterranee, ediz. orig Roma , (1990) pag. 39 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Laila Lavenia Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2963 click dal 24/06/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.