Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tratta e Prostituzione. Visioni, politiche, strategie di intervento

La tratta di esseri umani è un crimine che si fonda sulla compravendita e lo sfruttamento di esseri umani, sottratti con violenza o inganno dai luoghi di origine, portati nei paesi occidentali e venduti come schiavi. Le donne e i bambini sono i soggetti più esposti a questa forma contemporanea di schiavitù, basata specialmente sullo sfruttamento sessuale. La conseguenza è che le vittime sono private di ogni diritto fondamentale, non dispongono di uno status giuridico e sono ridotte, attraverso minacce e maltrattamenti, ad uno stato di estrema dipendenza dai loro sfruttatori. Oggi più che mai, sembra necessaria una seria riflessione su questo fenomeno che spesso e volentieri si intreccia con lo sfruttamento della prostituzione, in quanto le vittime di tratta, se di genere femminile arrivano spesso nei circuiti dello sfruttamento della prostituzione. Ma questo percorso non è così automatico e il presente lavoro ha proprio lo scopo di inquadrare e approfondire i fenomeni interessati mettendo in evidenza differenze e aspetti in comune. L'intento è quello di evidenziare gli aspetti molteplici che caratterizzano entrambi i fenomeni, al fine di offrire una visione più completa e concreta è meno stereotipata di questi. Soprattutto quando ci si occupa della prostituzione non si può che far riferimento a concettualizzazioni e visioni che news e media ci trasmettono, in modo diretto univoco e stigmatizzato e che condizionano il modo di vedere e interpretare il fenomeno come "nostro problema": per la cittadinanza, la morale, l'ordine pubblico, e non come problema di "altri" cioè i protagonisti del fenomeno, prostitute, trafficanti, protettori.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La tratta di esseri umani è un crimine che si fonda sulla compravendita e lo sfruttamento di esseri umani, sottratti con violenza o inganno dai luoghi di origine, portati nei paesi occidentali e venduti come schiavi. Le donne e i bambini sono i soggetti più esposti a questa forma contemporanea di schiavitù, basata specialmente sullo sfruttamento sessuale. La conseguenza è che le vittime sono private di ogni diritto fondamentale, non dispongono di uno status giuridico e sono ridotte, attraverso minacce e maltrattamenti, ad uno stato di estrema dipendenza dai loro sfruttatori. Oggi più che mai, sembra necessaria una seria riflessione su questo fenomeno che spesso e volentieri si intreccia con lo sfruttamento della prostituzione, in quanto le vittime di tratta, se di genere femminile arrivano spesso nei circuiti dello sfruttamento della prostituzione. Ma questo percorso non è così automatico e il presente lavoro ha proprio lo scopo di inquadrare e approfondire i fenomeni interessati mettendo in evidenza differenze e aspetti in comune. L’intento è quello di evidenziare gli aspetti molteplici che caratterizzano entrambi i fenomeni, al fine di offrire una visione più completa e concreta è meno stereotipata di questi. Soprattutto quando ci si occupa della prostituzione non si può che far riferimento a concettualizzazioni e visioni che news e media ci trasmettono, in modo diretto univoco e stigmatizzato e che condizionano il modo di vedere e interpretare il fenomeno come “nostro problema”: per la cittadinanza, la morale, l’ordine pubblico, e non come problema di “altri” cioè i protagonisti del fenomeno, prostitute, trafficanti, protettori. La prima parte di questo lavoro è dedicata in maniera particolare proprio alle diverse visioni della tratta e della prostituzione: lo studio e la riflessione hanno cercato di individuare singolarmente questi fenomeni con le loro caratterizzazioni e peculiarità, per poi confrontarli e capire come i fenomeni di tratta possono poi trasformarsi in sfruttamento della prostituzione. In maniera particolare si concentra l’attenzione sulla figura femminile e tutte le conseguenze legate al genere. Ci si propone d’approfondire il fenomeno della prostituzione nelle sue diverse forme o tipologie; parleremo di prostituzioni e non di prostituzione: indoor, outdoor, coatta, indipendente, tipologie alle quali corrispondono modalità ed esercizi differenti. Il presente lavoro oltre ad un approfondimento empirico sviluppa un’analisi di tipo sociologico dove il fenomeno viene interpretato in relazione ai contesti, culturali, sociali 1

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maria Debora Zucca Contatta »

Composta da 176 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2774 click dal 29/07/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.