L'evoluzione delle sentenze paralegislative della Corte Costituzionale e la nascita di pronunce a dispositivo misto

La presente tesi di laurea si propone di esaminare le varie tipologie di decisioni adottate dalla Corte Costituzionale in riferimento al sindacato di costituzionalità in via principale e in via incidentale. Lo studio presenterà una prima parte compilativa, nella quale la ricerca si orienterà verso una ricostruzione oggettiva e approfondita, delle sentenze costituzionali, con particolare attenzione a quelle additive e sostitutive. L'obiettivo principale è quello di determinare quali sono i diritti, i rapporti e le tematiche fondamentali, sulle quali la Consulta ha emesso il maggior numero di sentenze paralegislative utilizzando come riferimento temporale gli ultimi dieci anni, ossia il periodo 2003-2013. Seguirà, quindi, una rassegna giurisprudenziale sulle sentenze additive e sostitutive in merito al summenzionato periodo. Presenterò, inoltre, alcune considerazioni statistiche, illustrando l'incidenza in termini percentuali delle varie pronunce ricavata a seguito di un'analisi accurata sulle sentenze di merito e su quelle, cosiddette, paralegislative. A conclusione del mio percorso illustrerò la nascita delle sentenze a dispositivo complesso, l'individuazione dal punto di vista statistico di tutte le decisioni che con più frequenza hanno caratterizzato gli ultimi dieci anni di sentenze emesse dall'Organo Costituzionale ed eseguirò una riflessione sulla classificazione delle decisioni stesse.  

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La presente tesi di laurea si propone di esaminare le varie tipologie di decisioni adottate dalla Corte Costituzionale in riferimento al sindacato di costituzionalità in via principale e in via incidentale. Lo studio presenterà una prima parte compilativa, nella quale la ricerca si orienterà verso una ricostruzione oggettiva e approfondita, delle sentenze costituzionali, con particolare attenzione a quelle additive e sostitutive. L'obiettivo principale è quello di determinare quali sono i diritti, i rapporti e le tematiche fondamentali, sulle quali la Consulta ha emesso il maggior numero di sentenze paralegislative utilizzando come riferimento temporale gli ultimi dieci anni, ossia il periodo 2003-2013. A conclusione del mio percorso presenterò, infne, alcune considerazioni statistiche, illustrando l'incidenza in termini percentuali delle varie pronunce ricavata a seguito di un'analisi accurata sulle sentenze di merito e su quelle, cosiddette, paralegislative. Più nel dettaglio, nel primo capitolo ricostruirò brevemente percorso storico che ha portato alla nascita della Corte Costituzionale e ne esaminerò i principali strumenti decisori. Illustrerò anche le argomentazioni giuridiche e le teorie della dottrina che si sono succedute negli anni in riferimento ai meccanismi giurisprudenziali che sono basilari per comprendere al meglio l'argomento in esame. Nel secondo capitolo verranno analizzate in modo dettagliato le tipologie di decisioni di merito della Corte Costituzionale, presenti nel nostro ordinamento giuridico, inserendo già qui l'esame delle sentenze interpretative e della loro evoluzione. Nel terzo capitolo, invece, esporrò gli strumenti essenziali dell'attività paralegislativa della Corte Costituzionale, analizzando le principali tipologie di sentenze manipolative che i Giudici delle leggi adottano, in riferimento al sindacato di costituzionalità in via principale o in via incidentale. Nel quarto capitolo, il quale sarà, anche, il punto centrale della mia rifessione (l'elemento della ricerca, la parte per così dire scientifca dell'elaborato), illustrerò la rassegna di giurisprudenza, in merito alle sentenze additive e sostitutive emesse dalla Corte Costituzionale negli ultimi dieci anni (2003-2013). III

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alice Plessi Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 893 click dal 26/09/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.