Skip to content

La lingua russa del turismo: analisi della rivista «Vojaž»

Informazioni tesi

  Autore: Rosaria Fontana
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Claudio Schirò
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

Questo elaborato è il frutto del fascino e della curiosità suscitati dall’universo linguistico e dalle molteplici forme in cui esso si presenta. Le lingue si incontrano, entrano in contatto e si influenzano a vicenda generando, talvolta, dei prestiti linguistici, ovvero parole che cominciano a far parte di un’altra lingua. Per costatare, nel caso specifico, l'influenza che le lingue straniere, in particolare quella inglese e francese, hanno avuto sul russo contemporaneo, ci si può basare sulla quantità di prestiti linguistici che sono entrati e continuano a entrare nella lingua russa. Si è deciso di selezionare il settore in particolare, del turismo.è chiara l’importanza del potenziamento della formazione nelle lingue per migliorare l’approccio con il turista per coinvolgerlo ed ospitarlo al meglio; si è messo in evidenza l’importanza del linguaggio, della comunicazione turistica, e dell’innegabile funzione persuasiva dei testi turistici (brochure, magazine, opuscoli) e nel nostro caso della rivista di viaggi. deciso di osservare il fenomeno in relazione ad una realtà tangibile, quella della lingua russa rispetto all’interferenza subita dall’inglese e francese, ricercandola in una rivista di viaggi russa “Vojaž”, una delle prime riviste edite in Russia che si occupano di viaggi ed è presente sul mercato russo da più di 15 anni.L’obiettivo è stato quello di individuare le parole straniere, inglesi e francesi, presenti ormai nel russo contemporaneo; è stato individuato il campo semantico del turismo e dei settori ad esso correlati (trasporto, servizi, attrazioni, divertimento, sport, cibi), utilizzando il criterio della frequenza ho selezionato i lemmi più frequenti e, a mio avviso, più significativi. L’elenco è possibile visualizzarlo nell’appendice del mio elaborato, dove questi lemmi sono divisi per lingua d’origine d’appartenenza, cioè inglese e francese, e accanto i quali sarà indicata la frequenza di utilizzo di questi nella suddetta rivista.Sono stati, pertanto, individuati particolari articoli dei quali abbiamo estrapolato ed analizzato dei brani, a nostro avviso, più significativi dell’ambito linguistico del turismo, per tentare, infine, alcune riflessioni personali sulle motivazioni che possono aver indotto gli autori o i traduttori di questi articoli ad usufruire di termini provenienti da altri idiomi, spesso preferendoli ai termini presenti nella loro lingua madre. Ho potuto costatare che i prestiti linguistici possono essere scelti per svariati motivi, legati per esempio, alla moda, al gusto per l’esotico, al mero ed unico scopo della persuasione, ad una strategia di marketing o tutto ciò può essere stato dettato dall’assenza di termini russi volti a spiegare e a rappresentare luoghi o mente turistiche in modo adeguato; così a volte si scelgono le parole straniere perché risultano più attraenti, con più fascino ed influenzano meglio il destinatario di un’informazione. Si mira a trovare il modo adatto di coinvolgere la sfera emotiva del turista al fine di spingerlo a provare uno specifico "viaggio" a tutti i costi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo elaborato è il frutto del fascino e della curiosità suscitati dall’universo linguistico e dalle molteplici forme in cui esso si presenta. In realtà per me, lavorare ormai da tempo nel campo del turismo, ha contribuito a chiarire l’importanza del potenziamento della formazione nelle lingue per migliorare l’approccio con il turista, per coinvolgerlo, per ospitarlo al meglio. Il rapido sviluppo del settore del turismo, in particolare, negli ultimi decenni, ha messo in evidenza, quindi, l’importanza della comunicazione turistica, fondamentale strumento per far conoscere e sponsorizzare un luogo, una meta di viaggio. Infatti, il linguaggio è comunicazione, e la capacità di comunicare permette di organizzare e mostrare al meglio sia un luogo ormai “saturo” e conosciuto, sia un nuovo posto, costruendo e mostrando un’immagine positiva in grado di persuadere un potenziale turista a visitare quel territorio o luogo. In questo senso, le lingue s’incontrano e avviene il contatto linguistico. L’origine del contatto, di certo, è da ricercarsi, dapprima, nelle ondate migratorie, nelle invasioni territoriali o, soprattutto per quanto riguarda l’era contemporanea, nei rapporti di natura economica e politica, nei quali le lingue differenti entrano in contatto dando vita al fenomeno del prestito con il quale alcune parole di una lingua cominciano a far parte di un’altra lingua. Di certo, inizialmente, ogni gruppo linguistico tende a preservare il proprio idioma dall’eventuale sostituzione con un altro, per mantenere, per esempio, certe condizioni di prestigio della propria lingua; ma tutto ciò non basta ad evitare

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi