Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione femminile attraverso i personaggi di Benito Pérez Galdos, Juan Marsè e Juan José Millas

Questo studio segue l'evoluzione di alcune figure femminili della narrativa spagnola del XIX e del XX secolo. Le donne prese in considerazione appartengono alla produzione letteraria di tre grandi scrittori ispanici quali Benito Pérez Galdos, Juan Marsè e Juan José Millas.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’obiettivo del mio lavoro è quello di seguire l’evoluzione di alcune figure femminili della narrativa spagnola del XIX e del XX secolo. Le donne prese in considerazione appartengono alla produzione letteraria di tre grandi scrittori ispanici quali Benito Pérez Galdós, Juan Marsé e Juan José Millás. Lo studio si focalizzerà in particolar modo sul personaggio di Tristana Reluz (per quanto riguarda Galdós), su quello di Teresa Serrat (per Marsé) e su quello di Elena Rincón (per Millás). Tutte vivono una condizione esistenziale segnata dall’insoddisfazione, si sentono, infatti, schiacciate dalla società e da tutto ciò che le circonda e tutte provano a reagire per riprendere in mano le redini della propria vita. Elena, la protagonista del romanzo La soledad era esto di Millás, ci riesce, mentre la Tristana galdosiana e Teresa, protagonista di Últimas tardes con Teresa non sono altrettanto fortunate. Nel primo capitolo è illustrato il contesto storico-culturale della narrativa della seconda metà del XIX secolo, l’attività letteraria di Benito Pérez Galdós ed il personaggio di Tristana. Nel secondo capitolo si analizza la narrativa del XX secolo, profondamente influenzata dalla Guerra Civile con particolare

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Anna Verdoliva Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1115 click dal 12/11/2014.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.