Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

ARTRITE REUMATOIDE: terapia farmacologica e interventi motori

In questo mio lavoro di tesi ho scelto di occuparmi dell'artrite reumatoide studiandone le cause, gli effetti e la terapia farmacologica da adottare, dimostrando come l'attività fisica, associata alla terapia farmacologica, può in qualche modo contribuire a dare beneficio al paziente.

Nella prima parte della tesi viene descritta la malattia, il suo impatto economico ed i meccanismi che sono alla base della stessa. Successivamente vengono prese in considerazione le varie classi di farmaci (in particolare DMARDs e Biologici), specificando per ogni farmaco il meccanismo d'azione, la posologia, il monitoraggio, gli effetti avversi e le varie associazioni terapeutiche. Infine vengono descritti i benefici che l'esercizio fisico può indurre, nei pazienti con AR, a livello cardiorespiratorio e muscolo-scheletrico.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo I – L’artrite reumatoide Capitolo I L'artrite reumatoide 1.1 Definizione L'artrite reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica, sistemica ed autoimmune che esercita il suo maggiore impatto sulle articolazioni dotate di membrana sinoviale, un tessuto responsabile del mantenimento, della nutrizione e lubrificazione della giuntura. I danni causati dall'erosione della cartilagine e dell'osso operati dal tessuto sinoviale infiammato provocano una grave disabilità con conseguente invalidità nei soggetti affetti. Essendo una malattia autoimmune si contraddistingue per un alterazione dei meccanismi della risposta immunitaria all’infiammazione, difatti l'elevato rilascio (3- 100 volte maggiore) di citochine come TNF-α ed interleuchine (IL 1 e 6) determina la distruzione del tessuto connettivale 1 . La malattia colpisce prevalentemente le articolazioni delle mani e dei piedi, generalmente in maniera simmetrica. Le giunture non sono le uniche parti del corpo interessate, infatti può provocare anche danni a livello sistemico come secchezza degli occhi e della bocca fino ad arrivare a gravi patologie come la fibrosi polmonare, pleurite e vasculiti. Le persone affette da AR sono più soggette ad infezioni rispetto al resto della popolazione, probabilmente a causa di un’anomalia del sistema immunitario, e talvolta anche per l'effetto immunosoppressivo causato dai farmaci. 1 IJPH 2010, 8, vol.7, n.2, Suppl.2.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Giovanni Esposito Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4217 click dal 14/11/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.