Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I composti neoclassici in un testo medico

Coloro che non operano nel campo medico spesso percepiscono la lingua medica come astrusa e non di facile comprensione, tale difficoltà è spesso dovuta all’utilizzo da parte del personale medico di termini che la persona comune non sente appartenenti alla propria lingua.
La lingua medica pullula di termini derivanti dalle lingue classiche risalenti all'origine della scienza medica, ma anche di formazioni più recenti come i composti neoclassici o dotti, cioè composti formati da elementi di origine greca e latina.
L’obiettivo di questo lavoro è quello di rinvenire, analizzare (dal punto di vista strutturale ed etimologico) e catalogare i composti neoclassici in uso nella lingua medica.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione A ciascuno di noi è capitato di imbattersi almeno una volta nella terminologia medica che, a volte, manifesta caratteristiche che la rendono oscura. La difficoltà di comprensione spesso è dovuta all’utilizzo da parte del personale medico di termini che la persona comune non sente appartenenti alla propria lingua. La lingua medica pullula di termini derivanti dalle lingue classiche risalenti all’origine della scienza medica, ma anche di formazioni più recenti come i composti neoclassici o dotti, cioè composti formati da elementi di origine greca e latina. L’obiettivo di questo lavoro è quello di rinvenire, analizzare (dal punto di vista strutturale ed etimologico) e catalogare i composti neoclassici in uso nella lingua medica. La tesi è strutturata in tre capitoli: il primo offre uno sguardo generale sui composti neoclassici, soffermandosi sugli elementi formativi del composto; il secondo capitolo si occupa della presenza delle lingue classiche nel lessico medico, attraverso un breve excursus storico che va dalle origini della lingua medica fino ai nostri giorni; il terzo e ultimo capitolo credo sia il più esplicativo poiché contiene i risultati del mio lavoro di rinvenimento, analisi e classificazione dei composti neoclassici nel lessico medico. Una volta estratti 245 composti neoclassici da un testo di patologia medica 1 , ho proseguito distinguendo le formazioni di composti con due elementi formativi da quelle con più di due elementi formativi, in seguito ho analizzato la struttura del composto e degli elementi neoclassici formativi in esso contenuti, che possono essere semiparole (dizione che sarà spiegata nel primo capitolo) o parole. Una volta portato a termine questo lavoro, ho spostato il mio interesse sull’analisi etimologica di ogni elemento. Ho catalogato i composti per mezzo di 6 tabelle, classificandoli in base alla loro struttura. Successivamente gli stessi composti neoclassici sono stati inseriti in una classificazione basata sulla relazione grammaticale tra i costituenti, seguendo lo schema proposto da Scalise e Bisetto (2009). 1 Andreoli and Carpenter’s Cecil essentials of Medicine, 7 th Ed. by T. E. Andreoli, C. C. J. Carpenter, R. C. Griggs and I. J. Benjamin, Elsevier, New York, USA. (Edizione italiana a cura di Momento medico s.r.l. 2007, Salerno).

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Lorena Scopelliti Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 294 click dal 24/11/2014.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.