Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Energy Management degli edifici ad uso ufficio

Attualmente, nel considerare il costo di un edificio durante l'intero ciclo di vita, dalla costruzione alla presunta demolizione, l'investimento iniziale ne rappresenta mediamente soltanto il 25% (il restante 75% è dovuto alla gestione ed alla manutenzione, con forte rilevanza in merito ai costi energetici).
Oggetto del lavoro è di illustrare lo sviluppo di un sistema di Energy Management di un patrimonio immobiliare, avvalendosi di un sistema informativo in cui confluiranno le informazioni edili, impiantistiche, energetico-ambientali, economiche e di integrazione con il facility management.
È presentato lo scenario legislativo e normativo di un caso studio di audit energetico di un edificio del "terziario avanzato" (nello specifico un edificio uso uffici localizzato nel Quadrante Nord-Est della Città di Torino) con la collaborazione di un'azienda leader in campo tecnologico innovativo, in particolare in tema di domotica e/o building automation.
Lo stesso edificio è valutato secondo il sistema di rating di sostenibilità ambientale LEED. L'ottenimento di tale certificazione consente all'Amministrazione, oltre all'indiscusso prestigio derivante dall'attuazione di buone pratiche energetiche e ambientali, di poter valorizzare l'immobile in caso di necessità in quanto tale sistema è riconosciuto dagli operatori internazionali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Green Building - Energy Management degli edifici a uso ufficio - Francesco CURCI 5 f 1. ENERGY MANAGEMENT SYSTEM 1.1 SISTEMA DI GESTIONE DELL’ENERGIA Il Sistema di Gestione dell’Energia (S.G.E. o EnMS), così come definito dal D.Lgs. 115/2008 “Attuazione della direttiva 2006/32/CE (sostituita dalla direttiva 2012/27/UE) relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici”, è la parte del sistema di gestione aziendale che ricomprende la struttura organizzativa, la pianificazione, la responsabilità, le procedure, i processi e le risorse per sviluppare, implementare, migliorare, ottenere, misurare e mantenere la politica energetica aziendale. Tale sistema considera gli obblighi legislativi che l'organizzazione deve rispettare e altri requisiti ai quali la stessa potrebbe sottostare. Il sistema consente all'organizzazione di avere un approccio sistematico al continuo miglioramento della propria efficienza energetica. In particolare occorre procedere alla nomina dei responsabili dell’edificio nel Sistema di Gestione dell’Energia (S.G.E.), nonché alla formazione ed alla formalizzazione dei compiti loro assegnati (in analogia al Sistema di Sicurezza in essere nella Città di Torino). La norma tecnica di riferimento è la UNI CEI EN 16001/2009 (ora UNI CEI EN ISO 50001/2011), la quale specifica i requisiti per creare, avviare, mantenere e migliorare un Sistema di Gestione dell'Energia. La norma ISO 50001, in analogia alle più consolidate norme sulla certificazione del sistema qualità (ISO 9001) e ambiente (ISO 14001), non definisce alcun criterio specifico di prestazione energetica, se non il vincolo al suo miglioramento continuo, tramite l’attuazione di un vero e proprio Sistema di Gestione dell’Energia (SGE); rappresenta una vera e propria “Linea guida” metodologica per il miglioramento della prestazione energetica e la sua dimostrazione con dati oggettivi (Indicatori di prestazione energetica). Fig. 1.2: Quadro normativo del Sistema di Gestione dell’Energia

Tesi di Master

Autore: Francesco Curci Contatta »

Composta da 52 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 648 click dal 12/01/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.