Skip to content

Evoluzione della comunicazione sociale, dalla Pubblicità Progresso alle campagne shock

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Pagnin
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università Telematica Internazionale Uninettuno
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Enrico Cogno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

Nell'elaborato presentato è stato fatto un percorso conoscitivo della Comunicazione Sociale, ovvero quella comunicazione, conosciuta anche come Pubblicità Sociale, che attraverso l'insieme dei messaggi promuovibili da soggetti diversi ha lo scopo di sensibilizzare, educare e indurre all'azione i cittadini su tematiche di interesse sociale puntando sui ricettori emozionali e sulle modalità cognitive con cui le persone assorbono, interpretano ed elaborano le informazioni ricevute.
L'iniziale approfondimento sul significato stesso di Comunicazione Sociale, ha rilevato che i confini sono sfocati, e le interpretazioni, comprese quelle degli addetti ai lavori, sono molteplici sebbene non completamente in contraddizione; diversi tra loro sono altresì gli attori che vanno dalla Pubblica Amministrazione, alle aziende commerciali, alle organizzazioni non profit, alla Fondazione Pubblicità Progresso, soggetto avente caratteristiche uniche in Italia e nel mondo.
La seconda parte dell'approfondimento ha spiegato che la comunicazione sociale, per "lanciare" i suoi messaggi verso il target, può impiegare diversi linguaggi aventi caratteristiche peculiari e che si basano su stimoli psicologici diversi come diversi, per tradizione ed estrazione culturale sono i soggetti che li impiegano nelle loro campagne; inoltre ha illustrato le due principali caratteristiche di una campagna sociale: la difficoltà nel reperire i finanziamenti (al di fuori del settore pubblico) e la complessità del valutare i ritorni e quindi l'efficacia di quanto si è comunicato.
Si è proseguito ripercorrendo, in chiave storica, l'evoluzione della comunicazione sociale tramite il caso Italiano "Pubblicità Progresso", diventato sinonimo di comunicazione sociale nel nostro Paese e "caso unico al mondo", un'evoluzione che ha toccato i linguaggi, i metodi e gli strumenti.
L'ultimo capitolo è dedicato ai recenti strumenti "social" messi a disposizione dalle tecnologie digitali, le quali in diversa misura permeano la vita di tutti noi, il nostro tempo libero, il nostro lavoro, e come si può facilmente verificare supportano la comunicazione commerciale.
È in corso un'ulteriore evoluzione della comunicazione sociale attraverso l'impiego di questi strumenti, lenta ma penso inesorabile come lo è stato per la comunicazione commerciale; un'evoluzione che non può prescindere dall'integrazione di questi strumenti nell'attività quotidiana degli operatori del settore, la quale a sua volta dipende dalla formazione sull'uso degli strumenti medesimi e sulle tecniche di Customer Relationship Management.
Nelle conclusioni hanno trovato posto alcune riflessioni personali sulla necessità di formazione, soprattutto per gli operatori di dimensioni medio-piccole che soffrono maggiormente del problema dell'autofinanziamento, e sull'eventualità di un patto sociale tra gli operatori per un'azione massiva di "comunicazione civica" volta a far riflettere la società odierna sulle regole basilari del vivere comune ormai troppo spesso offuscate da cinismo, superficialità e menefreghismo, ovvero un'azione sociale che potrebbe vedere la Fondazione Pubblicità Progresso come capofila.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 “Non è mai troppo tardi” Alberto Manzi (1924-1997) Introduzione In questa tesi faremo un viaggio nella Comunicazione Sociale, ovvero quella comunicazione, conosciuta anche come Pubblicità Sociale, che attraverso l’insieme dei messaggi promossi da possibili diversi attori ha l’obbiettivo di sensibilizzare ed educare il grande pubblico su tematiche di interesse generale 1 ; infatti essa riesce ad accentuare il valore “espressivo” del processo comunicativo, ovvero ha lo scopo di indurre riflessioni ed emozioni, di smuovere l’individuo e trascinarlo all’azione. Inoltre essa è in grado, con grande impatto emotivo, di influire sulle modalità cognitive con cui le persone assorbono, interpretano ed elaborano le informazioni ricevute. Questo percorso, oltre ad un approfondimento sul significato stesso di Comunicazione Sociale, ne racconterà, in chiave storica, l’evoluzione ripercorrendo quella del caso Italiano “Pubblicità Progresso”, diventato sinonimo di questo tipo di comunicazione nel nostro Paese, e un “caso unico al mondo” 2 secondo Philip Kotler. Saranno toccati i linguaggi, e gli aspetti psicologici, su cui fanno leva taluni approcci comunicativi con l’ausilio di immagini più o meno drammatiche, si identificheranno i soggetti che impiegano i linguaggi descritti e verrà brevemente analizzato il problema di valutare i ritorni di questo tipo di comunicazione. 1 G. Gadotti (a cura di), La comunicazione sociale. Soggetti, strumenti e linguaggi, Milano, Arcipelago, 2001, p.24 2 A. Corti, “Al via la seconda parte della campagna dedicata alla sicurezza sul lavoro”, http://www.pubblicitaprogresso.org/comunicati_stampa/Al-via-la-seconda-parte-della-campagna-dedicata- alla-sicurezza-sul-lavoro/, luglio 2008

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi