Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Comedy Show nella televisione americana. Il caso Saturday Night Live

Questo lavoro si è proposto di prendere in esame un prodotto che negli ultimi quattro decenni ha avuto un ruolo cruciale nella storia della televisione americana, nonché nella cultura televisiva e musicale internazionale: il Saturday Night Live (SNL).
Il SNL è un comedy show americano in onda sulla NBC, che grazie all’enorme popolarità raggiunta negli ultimi quattro decenni, ha condizionato la cultura statunitense influenzando la moda, la musica, la politica ma soprattutto l’umorismo americano.
Il suo format, non particolarmente popolare negli altri paesi del mondo, fu reso popolare negli Stati Uniti da Johnny Carson e dal suo The Tonight Show Starring Johnny Carson, in onda sulla NBC, ma la sua invenzione è da attribuire alla prima versione del Tonight Show con Steve Allen, che debuttò nel 1954 sulla NBC e servì da stampo per molti successivi show di successo.
È realmente possibile che un prodotto televisivo di intrattenimento come il SNL abbia in questi decenni influenzato in maniera decisiva l’opinione pubblica al punto di essere ritenuto responsabile di aver mutato in alcune circostanze la reputazione di un personaggio pubblico da parte dei telespettatori, o addirittura di aver influenzato lo svolgimento di una campagna elettorale? Quali sono i fattori che hanno determinato i successi e gli insuccessi di questo programma? E ancora, cosa succede dietro le quinte del SNL? Come si svolge il lavoro e chi prende le decisioni importanti? È possibile rimediare agli errori commessi? E infine, qual è il rapporto tra un prodotto televisivo longevo come il SNL e il proprio pubblico? Come è mutato con l’avvento di Internet e quindi dei nuovi media?
Con questo lavoro si è tentato di fornire delle risposte precise a queste domande analizzando gli elementi che hanno contribuito a definire la storia del SNL e l’identità del programma stesso. Si tratta di un lavoro indirizzato verso un’analisi di tipo scientifico, nella quale vengono presi in esame fatti e elementi reali come eventi storici, numeri, articoli giornalistici, pubblicazioni, interviste e dibattiti; tutto ciò che ha testimoniato l’importanza del SNL e che ha contribuito in maniera cruciale a definire la storia di uno dei programmi televisivi di varietà più famosi al mondo.
Nel primo capitolo l’attenzione cade sulla nascita del SNL; se ne analizzeranno le fasi del concepimento, nonché il rapporto del programma con gli altri prodotti televisivi e con il contesto televisivo americano del tempo. Sono presentati i personaggi che ne hanno determinato il successo, oltre che le novità dal punto di vista del contenuto e le caratteristiche strutturali. Anche grazie ai racconti diretti di chi ha avuto l’onore (o la sfortuna) di lavorarci, si è scoperto cosa succede dietro le quinte del SNL, e in cosa consiste la forma di comunicazione che più contraddistingue lo show, ovvero lo sketch comico.
Nel secondo capitolo sono stati analizzati gli eventi più salienti della storia dello show nelle sue diverse fasi, dal 1975 fino ai giorni nostri, con una particolare attenzione nei confronti dei fatti che più hanno fomentato l’opinione pubblica. I paragrafi provvedono a mantenere un ordine di tipo cronologico.
Il terzo e ultimo capitolo si è concentrato invece sull’analisi della trentottesima e ultima stagione fino a quel momento conclusa, andata in onda sulla NBC da settembre 2012 a maggio 2013. La prima parte consiste in un’analisi desk della stagione, seguita da un approfondimento sui temi, sui personaggi, e sulla successiva reazione da parte del pubblico e della critica.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Linguistiche e Letterature Straniere

Autore: Umberto Federico Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 246 click dal 05/02/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.