Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Lean Thinking, sostenibilità e innovazione gestionale

Per competere, oggi è richiesto alle aziende di offrire al cliente il miglior prodotto o servizio al minor costo. Un obiettivo raggiungibile, tramite l’utilizzo di un buon modello organizzativo, come quello della Lean Production che mira ad ottimizzare l’efficienza aziendale. Con un approccio sistematico, volto all’identificazione e eliminazione degli sprechi, attraverso il miglioramento continuo del flusso di valore dei processi, con la sola finalità di creare valore per i clienti, questo approccio, si realizza mediante un flusso produttivo continuo e regolare (flow), tirato dal cliente (pull) e con una costante attenzione al raggiungimento della perfezione. La Lean è un lungo viaggio che necessita di impegno, pazienza, pensiero a lungo termine e miglioramento continuo (Kaizen), uniti a processi eccellenti e al coinvolgimento di tutte le persone all’interno dell’azienda, in modo che il risultato complessivo costituisca un’arma strategica. Questo lungo viaggio ha inizio nel 1960, con la creazione del Toyota Production System, il cui notevole successo ha catturato l’attenzione degli studiosi a livello mondiale. Molte organizzazioni hanno studiato il modello Toyota, ne hanno osservato i drastici miglioramenti e infine hanno scelto di implementare il modello Lean. Attraverso ricerche empiriche, è emerso a livello globale, che le forme organizzative tayloristiche e tradizionali progressivamente stanno lasciando spazio a nuove logiche di produzione, tra cui la Lean Production. Attraverso l’esposizione del caso Autoliv, che ha implementato il proprio modello Lean, chiamato “Autoliv Production System”, il presente lavoro è riuscito a mettere in luce in che modo l’approccio Lean contribuisca a migliorare l’efficienza, la competitività e la redditività dell’impresa.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Executive Summary Obiettivo del seguente lavoro è capire cosa si intende per Lean Production, quali sono le caratteristiche di questo modello produttivo, in che modo contribuisce a migliorare l’efficienza, la competitività e la redditività delle imprese che scelgono di adottarlo e il suo sviluppo nel contesto economico, rispetto alle altre forme di organizzazione del lavoro. La seguente trattazione è strutturata in tre capitoli: il primo è interamente dedicato alla comprensione del Lean Thinking, ai suoi principi, obiettivi, tecniche e strumenti; il secondo si concentra sulla portata di questo fenomeno, in tema di innovazione gestionale, della sua rilevanza come leva competitiva e sul suo sviluppo rispetto alle altre forme organizzative; Il terzo capitolo contiene la descrizione del sistema APS (Autoliv Production System), quale caso di successo di implementazione del sistema Lean. Dal primo capitolo emerge che il pensiero Lean è una filosofia di gestione aziendale con l’obiettivo di realizzare il prodotto o servizio che il cliente desidera al minor costo, con la massima qualità e nel minor tempo possibile. La filosofia Lean è globale e riguarda tutti i principali processi aziendali: dal flusso dei materiali in produzione al flusso delle informazioni negli uffici, fino al processo di sviluppo di nuovi prodotti. Dal momento che la politica di gestione del prodotto/servizio ha un effetto decisivo sulle prestazioni di un impianto, la produzione snella, in questo senso, ha il merito di raggiungere contemporaneamente alti livelli di produttività, qualità e mescolare complessità e flessibilità. Questo sistema di produzione risale al 1960, anno in cui la Toyota Motor Company crea un sistema di gestione con un nuovo approccio alla produzione, passato alla storia come Toyota Production System (TPS). Tale metodo si contrappone alla produzione di massa basata sulla catena di montaggio di Henry Ford e si propone di utilizzare le poche risorse disponibili nel modo più produttivo possibile, con l’obiettivo di incrementare la produttività, riducendo gli sprechi che spesso si creano nel processo produttivo aziendale, ed è proprio la continua ricerca ed eliminazione degli sprechi individuati dall’ingegnere Taiichi Ohno, l’elemento principale di tale modello. L’analisi delle più importanti realtà aziendali nel mondo ha evidenziato il sistema produttivo Toyota, quale pioniere della Lean Manufacturing, che ha rappresentato una vera e propria innovazione gestionale. Il “TPS”, dimostra

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Rosario Ambrosanio Contatta »

Composta da 148 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3669 click dal 18/02/2015.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.