Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Twitter e social media: sfide e opportunità per il giornalismo.

In questo lavoro vengono descritti i cambiamenti e le evoluzioni nelle norme e nelle pratiche del giornalismo avvenuti con l'avvento dei social media e in particolar modo di Twitter.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il giornalismo: un “sistema esperto” che da sempre si occupa della narrazione della realtà e che cerca di interpretarla per assolvere ad una funzione molto importante, quella di “bussola” per gli individui. I social media: nuovi strumenti che permettono a tutti di essere raggiunti velocemente e facilmente dalle informazioni e che, per la prima volta, consentono a questi stessi riceventi di diventare anche produttori, partecipando attivamente alla creazione di contenuti. Twitter: una delle ultime emanazioni del web 2.0, una piattaforma che è sia social network che blog (o, per la precisione, microblog), sia medium per informazioni e testimonianze di prima mano che spazio per il commento e la discussione delle stesse. Queste tre parole chiave sono l’oggetto del mio lavoro, tre elementi che si intrecciano e che si influenzano a vicenda. Da quando i social media hanno fatto la loro comparsa sulla scena comunicativa infatti, molti sono stati i cambiamenti che si sono innescati; certo, la cosa non stupisce molto dal momento che la nascita di un nuovo medium ha sempre portato a trasformazioni e cambiamenti. L’avvento di Twitter poi - e la graduale scoperta delle sue potenzialità - ha acceso molti entusiasmi, facendo addirittura parlare di “rivoluzione”. In effetti sono molti gli ambiti che hanno risentito delle novità introdotte dalla nuova piattaforma, le cui caratteristiche hanno contribuito a renderla sempre più centrale e popolare. Ma ciò che ci interessa principalmente in questo lavoro è come queste novità, causando trasformazioni in molti ambiti diversi, abbiano necessariamente anche comportato cambiamenti in quello giornalistico. In altre parole, se Twitter per esempio ha cambiato il modo in cui si fa e si discute di politica, è ovvio che anche il giornalismo dovrà adattarsi a questi cambiamenti se non vorrà perdere la centralità del proprio ruolo. Un ruolo che, tra l’altro, oggi è sempre più eroso e minacciato da altri soggetti. Per questo, e per altri motivi che vedremo, sono in molti a ipotizzare un declino, una crisi del giornalismo: basti pensare al fenomeno del citizen journalism in cui sono i cittadini non professionisti che, a titolo gratuito, producono informazioni e notizie che poi vengono velocemente diffuse online e che, grazie al web 2.0 e a strumenti come Twitter, riescono a raggiungere facilmente e direttamente il pubblico, scavalcando filtri, ostacoli, confini e censure.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ambra Dinetti Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1184 click dal 23/03/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.