Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le possibili conseguenze di un'uscita unilaterale dell'Italia dalla zona Euro

Lo studio analizzerà i dati macroeconomici dei Paesi europei, per evidenziarne i cambiamenti verificatisi dal 2002 ad oggi sul fronte del rapporto debito/PIL e sull'occupazione.
Successivamente verranno valutati i diversi effetti che si avrebbero nel caso in cui l'Italia abbandonasse la Moneta Unica.
In particolare il presente lavoro si soffermerà sul legame intercorrente tra livello delle esportazioni e valore della moneta, presentando diversi studi sull'argomento ed un'analisi condotta attraverso la retta di regressione.
Nel prosieguo verranno analizzati i possibili effetti sull'inflazione, sullo spread e sul sistema bancario.
L'ultimo capitolo del saggio sarà dedicato alle riflessioni conclusive.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Negli ultimi anni si è parlato spesso di un’Europa a tre velocità: i Paesi del nord in crescita, la Francia in stagnazione, e gli Stati del sud in recessione. La BCE è intervenuta con diversi strumenti per arginare la crisi del debito sovrano ed in parte c’è riuscita, tuttavia i problemi della disoccupazione e del PIL che non torna a crescere non sono ancora stati risolti. In particolare con l’istituzione dell’ OMT (Outright Monetary Transactions), la BCE si è impegnata ad intervenire per garantire la solvibilità di tutti gli Stati dell’Eurozona. Proprio a causa della difficile situazione economica, da diverse parti è arrivata la proposta di abbandonare l’Euro per tornare ad avere una moneta nazionale (una nuova Lira). La campagna elettorale per le elezioni del Parlamento europeo ha visto diversi partiti politici schierarsi apertamente a favore di un abbandono dell’Euro. Il problema dell’Euro non è sentito solo a livello italiano: in Francia le elezioni sono state vinte da un Partito anti-Euro, mentre l’Inghilterra probabilmente indirà un referendum per uscire dall’Unione Europea. Effettivamente la politica economica di austerità imposta dall’Europa non ha portato i benefici sperati, ed è nato quasi un dualismo tra Stati del nord e del sud sulla diversa visione dell’Economia. Il presente lavoro ha l’obiettivo di mostrare un possibile scenario, nel caso in cui l’Italia decidesse di uscire unilateralmente dalla Moneta Unica per riacquistare così la sovranità monetaria. È necessario sottolineare come la scelta di uscire dall’Euro non equivalga al non aver mai adottato la Moneta Unica, per tale motivo appare semplicistico prendere come riferimento l’Inghilterra e la Svezia che non vi sono mai entrate. Inoltre è ovvio che ogni Stato possiede delle proprie peculiarità che lo differenziano dagli altri Paesi. L’adozione dell’Euro ha comportato sicuramente dei sacrifici per l’Italia, ma ha anche prodotto dei vantaggi che non sono stati sfruttati adeguatamente,

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Riccardo Sciuto Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 859 click dal 24/03/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.