Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Modello Stocastico della Percolazione per Tratti

L'obiettivo di questo elaborato è quello di presentare il modello probabilistico della percolazione per tratti.
Il fenomeno della percolazione riguarda il moto di un fluido su una superficie porosa.
Considerata una pietra porosa immersa in un recipiente colmo di acqua, si è interessati a conoscere con quale probabilità il centro della pietra è bagnato. Il modello della percolazione per tratti, creato da Hammersly e Broadent nel 1957, nasce per rispondere a questioni di questo tipo; più in generale esso è in grado di rispondere ad una vasta gamma di fenomenologie che siano riconducibili ad un sistema macroscopico globalmente connesso, ma le cui connessioni avvengono a livello microscopico in modo stocastico.
L'esposizione è divisa in due capitoli, nel primo dei quali vengono introdotte nozioni e risultati di teoria della misura utili nel seguito. Nel secondo capitolo dopo aver introdotto alcuni risultati di teoria della probabilità, si passa alla costruzione del modello della percolazione e vengono mostrate, seppure in forma di esempio, due applicazioni. Una relativa alla diffusione di elettricità, l'altra relativa ai frattali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’obiettivo di questo elaborato ` e quello di presentare il modello probabilistico della percola- zione per tratti, mettendo in risalto gli aspetti legati al concetto di indipendenza stocastica. Il fenomeno della percolazione riguarda il moto di un fluido su una superficie porosa. Considerata una pietra porosa immersa in un recipiente colmo di acqua, si ` e interessati a cono- scere con quale probabilit` a il centro della pietra ` e bagnato. Il modello della percolazione per tratti, creato da Hammersly e Broadent nel 1957, nasce per rispondere a questioni di questo tipo; pi` u in generale esso ` e in grado di rispondere ad una vasta gamma di fenomenologie che siano riconducibili ad un sistema macroscopico globalmente connesso, ma le cui connessioni avvengono a livello microscopico in modo stocastico. L’esposizione ` e divisa in due capitoli, nel primo dei quali vengono introdotte nozioni e risultati di teoria della misura utili nel seguito. Nel secondo capitolo si passa a definire il concetto di 2

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Luigi Esposito Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 294 click dal 04/03/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.