Skip to content

Origine e provenienza dei prodotti alimentari: un problema irrisolto nel diritto dell'Unione Europea

Informazioni tesi

  Autore: GIADA RUSCICA
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: DIRITTO DEGLI ALIMENTI
  Relatore: MARIA PIA GENESIN
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 241

L’obiettivo principale di questo modesto lavoro è dimostrare l’importanza dell’obbligo di indicare in etichetta l’origine geografica del prodotto.
In primo luogo, quindi, è fornita una definizione di diritto alimentare e sono percorse le fasi della sua evoluzione, ponendo particolare attenzione al Reg. (CE) n. 178/2002. Sono individuati gli obiettivi che devono accompagnare l’evoluzione di questo diritto. Si analizzano le fonti nazionali e europee che incidono sul diritto alimentare e si cercano di mettere in luce i diversi scopi a cui queste fonti mirano.
Il lavoro prosegue sottolineando l’importanza dell’etichetta, strumento attraverso cui le informazioni passano dal produttore al consumatore e grazie al quale il consumatore esercita la propria libertà di scelta, e analizzando le sue regole, che oggi troviamo nel nuovo Reg. (UE) n. 1169/2011. È affrontato, poi, il problema della mancanza di una chiara definizione dei termini origine e provenienza all’interno della legislazione alimentare, sino al Reg. (UE) n. 1169/2011. Si dà spazio ad alcuni regolamenti che costituiscono un’eccezione alla regola generale in materia di etichettatura d’origine, ad esempio, il Reg. (UE) n. 1151/2012 in materia di DOP e IGP o il Reg. (UE) n. 653/2014 relativo all’etichettatura delle carni bovine.
Dopo aver fatto una carrellata dei tentativi del legislatore italiano volti a introdurre una disciplina organica in tema di tutela del “made in Italy” e origine dei prodotti alimentari, ponendo particolare attenzione alla L. 3 febbraio del 2011 n. 4, si dà voce alle divergenti opinioni di Coldiretti e di Federalimentare sull’obbligo di indicare l’origine in etichetta. Vengono fatte, poi, alcune riflessioni su quella che potrebbe essere, dopo il Reg. (UE) n. 1169/2011, la futura evoluzione della materia. In ultimo, si accenna al Transatlantic Trade and Investment Partnership, che potrebbe costituire una minaccia per la normativa europea in materia di etichettatura e sicurezza alimentare.
Si passa, in seguito, al tema della contraffazione alimentare, uno dei possibili effetti collaterali della mancanza dell’indicazione d’origine in etichetta. Nello specifico, si individua la differenza fra il concetto di frode alimentare e quello di contraffazione alimentare. Dopo un breve approfondimento sul ruolo delle mafie nella contraffazione alimentare, si prosegue tratteggiando i danni a essa dovuti e le tutele nazionali previste nel Codice penale e nella Legge n. 350/2003. Viene affrontato il tema della rintracciabilità, in quanto strumento che può essere utilizzato anche nella lotta alla contraffazione alimentare. Si procede a individuare quali sono in concreto le amministrazioni che in Italia sono impegnate ad arginare tale fenomeno, ponendo particolare attenzione all’operato dell’Agenzia delle dogane. In ultimo, si parla della risoluzione del Parlamento europeo del febbraio 2014 sulle frodi alimentari, che sottolinea come l’indicazione d’origine potrebbe essere un ulteriore valido strumento per combattere il mercato del falso agroalimentare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
IV INTRODUZIONE «Non c’è amore più sincero di quello per il cibo» George Bernard Shaw Il mio amore per il cibo credo sia nato nello stesso momento in cui ho messo piede su questa terra, si è nutrito durante la mia infanzia, trascorsa, in estate, in un caldo e colorato paesino del sud Italia, dove il cibo è ancora qualcosa da condividere e per condividere, è cresciuto quando, ancora prima che la cucina diventasse un fenomeno di moda, sfruttato per fare ascolti televisivi, ho frequentato, nei primi anni di università, un corso di cucina professionale e si è consolidato con il tempo, grazie alla continua curiosità che mi spinge a scoprire tutte le sue declinazioni. Non potevo, allora, non concludere il mio percorso universitario con una tesi che arricchisse la mia passione di nuove specifiche conoscenze e competenze. Il diritto alimentare, materia interdisciplinare, che si intreccia con molteplici branche del diritto, era una scelta ovvia; non altrettanto scontato era l’argomento d’indagine. La mia idea iniziale era quella di occuparmi della tutela del made in Italy, apprezzato da tutto il globo, ma anche continuamente “minacciato” a causa della sua contraffazione. Il tema era, però, troppo generico. C’era, infatti, la necessità di circoscriverlo e di dargli un taglio più giuridico. Avrei, allora, potuto parlare dei prodotti a indicazione geografica, tema che ha riempito pagine e pagine di monografie e di riviste giuridiche; invece, ho deciso di concentrarmi sulla questione dell’origine e provenienza dei prodotti agroalimentari, questione a tratti difficile, perché manca ancora una convergenza di intenti a livello nazionale ed europeo e perché non esiste sufficiente materiale tecnico-giuridico. All’interno di un mercato globale che ci consente di avere a disposizione alimenti prodotti a chilometri e chilometri di distanza, la questione non è di poco conto,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

etichettatura
origine degli alimenti
provenienza dei prodotti alimentari
etichettatura d'origine
regolamento n. 1169/2011

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi