Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le opposizioni in ''North and South''

La tesi verte sulle opposizioni in North and South di Gaskell.
Il titolo che North and South avrebbe dovuto avere fin dall’inizio era Margaret Hale, ovvero il nome della protagonista ed eroina della storia. Ciò mostra come l’intento della scrittrice fosse quello di considerare la sua opera come un romanzo di formazione che mostrasse i cambiamenti irrevocabili subiti a poco a poco da Margaret. Ma prima della sua pubblicazione, Gaskell accetta il consiglio di Charles Dickens, il quale le propone di cambiare il titolo in North and South .

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo Primo 1.1 Cenni biografici. Elizabeth Cleghorn Stevenson nasce il 29 settembre del 1810 a Londra da William Stevenson, ministro della comunità religiosa di fede unitariana ed Elizabeth Holland e insieme a John è l’unica sopravvissuta di otto fratelli. Ben presto la madre muore e la bambina viene affidata alla zia materna che vive a Knutsford, paesino non lontano da Manchester. Dal 1822 frequenta le scuole di Warwick e Stratford-upon-Avon e pochi anni dopo perde il fratello, che muore durante un viaggio in India, qualche tempo dopo muore anche il padre. Nel 1832 Elizabeth sposa William Gaskell, reverendo di fede unitaria come lo era suo padre, e si trasferisce con lui a Manchester. Qui la donna viene a contatto con il mondo operaio fino a quel momento a lei sconosciuto e inizia a far parte di una società in piena espansione industriale. Negli anni dal 1834 al 1846 dà alla luce Marianne, Margaret Emily, Florence Elizabeth e Julia Bradford, mentre il piccolo William di soli pochi mesi muore di scarlattina e ciò causa alla donna una forte depressione. Per superare questo difficile momento, Elizabeth inizia a scrivere e pubblica sullo Howitt’s Journal, negli anni 1847-1848, i primi racconti con lo pseudonimo di Cotton Mather Mills. Successivamente viene pubblicato Mary Barton, il quale viene subito apprezzato da Dickens e Carlyle, ma che è messo al bando da librerie e biblioteche. Nonostante ciò, il pubblico inizia a scoprire l’autrice e ad amare il suo talento. Negli anni successivi conosce a Londra Dickens, fa visita a Carlyle a Chelsea e pubblica su riviste come Hand and Heart e The Last Generation in England. Nel 1850 inizia a pubblicare su Household Words, la rivista di Dickens, cosa che continuerà a fare fino ai suoi ultimi anni di vita. Nello stesso anno, The Moorland Cottage viene stampato e incontra Charlotte Brontë, mentre nell’anno successivo viene pubblicato il primo episodio di Cranford, nella rivista Dickensiana. Nel 1853 escono le versioni integrali di Cranford e Ruth e nell’anno seguente, nella rivista Household Words, viene pubblicato il primo episodio di North and South. La scrittrice incontra per l’ultima volta l’amica Charlotte Brontë e nel 1855, dopo la morte di quest’ultima,

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Chiara Pancrazi Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 746 click dal 29/04/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.