Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il metodo del Discounted Cash Flow nella valutazione delle aziende: il caso Astaldi

La valutazione di un’azienda consiste in un processo finalizzato alla stima del suo valore tramite l’utilizzo di uno o più metodi specifici. Essa, pertanto, rappresenta un tema centrale nell’ambito delle discipline aziendali e ha da sempre suscitato grande interesse nel mondo professionale e in quello accademico, tenuto conto dei sui rilevanti risvolti pratici e teorici.
Diversi sono i metodi che possono essere utilizzati per la valutazione di un’azienda in funzionamento: da un lato i metodi assoluti, che prediligono un approccio fondato sui flussi (di cassa o di reddito) o su grandezze stock; dall’altro, i metodi relativi, che deter-minano il valore dell’impresa sulla base dei prezzi espressi dal mercato.
Il presente lavoro si pone l’obiettivo di ridimensionare l’assunto secondo cui non esisterebbe in assoluto un metodo di valutazione migliore degli altri, provando ad evidenziare quegli elementi che rendono i metodi finanziari, e il Discounted Cash Flow in particolare, capaci di offrire maggiori garanzie di risultato e di porsi, così, un gradino sopra gli altri.
In particolare, nel Capitolo I, dopo alcuni cenni sulla valutazione e sull’oggetto della stessa - il valore economico del capitale -, si procede con una breve disamina delle metodologie di valutazione attualmente più conosciute, mettendo in risalto per ciascuna di esse la logica di fondo.
Nel Capitolo II si dà ampio spazio al metodo finanziario del Discounted Cash Flow: vengono dapprima messe in evidenza le caratteristiche che lo rendono preferibile agli altri metodi; quindi si procede ad illustrarne gli elementi fondamentali, dai flussi di cassa attesi al terminal value, passando per una attenta analisi dei tassi di attualizzazione. Questo senza mai perdere di vista quegli aspetti che fanno di tale metodo lo strumento di valutazione per eccellenza.
Il Capitolo III è dedicato alla trattazione di un caso aziendale al fine di avvalorare quanto affermato nei capitoli precedenti. In particolare, viene preso in esame un gruppo leader nel settore delle costruzioni, il Gruppo ASTALDI, partendo da una breve panoramica sullo stesso e operando quindi una valutazione mediante l’applicazione del Discounted Cash Flow, del Metodo Reddituale e quello dei Multipli di mercato. Si conclude con una riflessione sui risultati ottenuti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La valutazione di un’azienda consiste in un processo finalizzato alla stima del suo valore tramite l’utilizzo di uno o più metodi specifici. Essa, pertanto, rappresenta un tema centrale nell’ambito delle discipline aziendali e ha da sempre suscitato grande interesse nel mondo professionale e in quello accademico, tenuto conto dei sui rilevanti risvolti pratici e teorici. Diversi sono i metodi che possono essere utilizzati per la valutazione di un’azienda in funzionamento: da un lato i metodi assoluti, che prediligono un approccio fondato sui flussi (di cassa o di reddito) o su grandezze stock; dall’altro, i metodi relativi, che deter- minano il valore dell’impresa sulla base dei prez zi espressi dal mercato. Il presente lavoro si pone l’obiettivo di ridimensionare l’assunto secondo cui non esisterebbe in assoluto un metodo di valutazione migliore degli altri, provando ad evidenziare quegli elementi che rendono i metodi finanziari, e il Discounted Cash Flow in particolare, capaci di offrire maggiori garanzie di risultato e di porsi, così, un gradino sopra gli altri. In particolare, nel Capitolo I, dopo alcuni cenni sulla valutazione e sull’oggetto della stessa - il valore economico del capitale -, si procede con una breve disamina delle metodologie di valutazione attualmente più conosciute, mettendo in risalto per ciascuna di esse la logica di fondo. Nel Capitolo II si dà ampio spazio al metodo finanziario del Discounted Cash Flow: vengono dapprima messe in evidenza le caratteristiche che lo rendono preferibile agli altri metodi; quindi si procede ad illustrarne gli elementi fondamentali, dai flussi di cassa attesi al terminal value, passando per una attenta analisi dei tassi di attualizzazione. Questo senza mai perdere di vista quegli aspetti che fanno di tale metodo lo strumento di valutazione per eccellenza. Il Capitolo III è dedicato alla trattazione di un caso aziendale al fine di avvalorare quanto affermato nei capitoli precedenti. In particolare, viene preso in esame un gruppo leader nel settore delle costruzioni, il Gruppo ASTALDI, partendo da una breve panoramica sullo stesso e operando quindi una valutazione mediante l’applicazione del Discounted Cash Flow, del Metodo Reddituale e quello dei Multipli di mercato. Si conclude con una riflessione sui risultati ottenuti.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Domenico Ciciotti Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2831 click dal 29/04/2015.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.