Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Assistenza al paziente affetto da malattie cerebrovascolari. Sperimentazioni di diagnosi e documentazione infermieristica

Il mio lavoro di tesi trae spunto durante il corso di tirocinio svolto nel presidio Ospedaliero “A. Perrino” di Brindisi, durante il quale recandomi in numerosi reparti tra di essi assai diversi, articolati differentemente, ho potuto notare le svariate mansioni a cui gli infermieri sono sottoposti ogni giorno e al ruolo fondamentale che ricopre la cartella infermieristica durante il lavoro quotidiano.
Frequentando assiduamente i vari reparti, ho constatato che non sempre la documentazione in uso nel reparto disponibile agli infermieri, fosse davvero adeguata al reparto in questione ed al tipo di paziente; così ho voluto soffermarmi ed analizzare la cartella infermieristica, nella struttura di neurologia e Stroke del P.O. “A. Perrino” di Brindisi, al fine di migliorare l’assistenza infermieristica nei pazienti affetti da malattie cerebrovascolari.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il mio lavoro di tesi trae spunto durante il corso di tirocinio svolto nel presidio Ospedaliero “A, Perrino” di Brindisi, durante il quale recandomi in numerosi reparti tra di essi assai diversi, articolati differentemente, ho potuto notare le svariate mansioni a cui gli infermieri sono sottoposti ogni giorno e al ruolo fondamentale che ricopre la cartella infermieristica durante il lavoro quotidiano. Frequentando assiduamente i vari reparti, ho constatato che non sempre la documentazione in uso nel reparto disponibile agli infermieri, fosse davvero adeguata al reparto in questione ed al tipo di paziente; così ho voluto soffermarmi ed analizzare la cartella infermieristica, nella struttura di neurologia e Stroke del P.O. “A. Perrino” di Brindisi, al fine di migliorare l’assistenza infermieristica nei pazienti affetti da malattie cerebrovascolari. OBIETTIVI E METODOLOGIE Come detto in premessa l’obiettivo specifico è stato quello di osservare il paziente affetto da malattie cerebrovascolari per:  Derivarne specifiche diagnosi infermieristiche e quindi rendere migliore ed efficiente l’assistenza infermieristica erogata per tali pazienti.  Creare un documento infermieristico di facile utilizzo per la struttura di Neurologia e Stroke P.O. “ A.Perrino”.  Analizzare l’assistenza infermieristica specifica per i pazienti interessanti in questa struttura.  Istruzioni per i nuovi assunti, per adempiere all’assistenza di tale pazienti in maniera corretta, senza né rischi verso il paziente né verso l’operatore che eroga l’assistenza. In considerazione degli obiettivi posti, la metodologia che ho osservato ha previsto le seguenti tappe:  Preliminare analisi della letteratura sull’argomento.  Periodo di osservazione in reparto.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Maria Ciracì Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2802 click dal 31/03/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.