Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Irrazionalità nel processo decisionale del consumatore: il ruolo del prezzo

Obiettivo di questo elaborato è introdurre il lettore alla comprensione di cosa si intende per processo decisionale e processo di ricerca delle informazione del consu-matore, nonchè illustrare i punti focali riguardanti l'economia comportamentale nell'ottica di analisi del comportamento del consumatore e in aggiunta quelle certe circostanze in cui egli, sotto l'influenza del potere del prezzo, manifesta delle irrazio-nalità nel proprio processo decisionale e cognitivo. Tali aspetti del marketing fondano le proprie basi nello studio dell'economia comportamentale, come anche della psico-logia.
Innanzitutto mi propongo di dare un sintetico chiarimento su tematiche quali i principi alla base del comportamento del consumatore e le modalità con cui quest'ul-timo prende in esame le informazioni, stimoli ed esperienze per giungere ad una valu-tazione ed una scelta fra diverse alternative. Inizierò spiegando come un consumato-re/decisore effettivamente si comporti nell'effettuare una scelta sotto l'assunto che quest'ultimo sia pienamente razionale.
Nella seconda metà proseguirò dando una presentazione di come, invece, l'eco-nomia comportamentale, abbandonando l'ipotesi di completa razionalità dell' indivi-duo, prenda in esame il processo di scelta del consumatore illustrando anche alcune situazioni in cui il ruolo del prezzo induce il consumatore a pensare ed agire in ma-niera irrazionale e quindi diversamente dagli assunti economici classici. Intendo esporre quegli stati in cui è possibile osservare gli effetti del prezzo zero, l'effetto pla-cebo indotto dal prezzo e infine l'effetto di avversione all'espropriazione (meglio noto come "endowment-effect").

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Obiettivo di questo elaborato è introdurre il lettore alla comprensione di cosa si intende per processo decisionale e processo di ricerca delle informazione del consu- matore, nonchè illustrare i punti focali riguardanti l'economia comportamentale nell'ottica di analisi del comportamento del consumatore e in aggiunta quelle certe circostanze in cui egli, sotto l'influenza del potere del prezzo, manifesta delle irrazio- nalità nel proprio processo decisionale e cognitivo. Tali aspetti del marketing fondano le proprie basi nello studio dell'economia comportamentale, come anche della psico- logia. Innanzitutto mi propongo di dare un sintetico chiarimento su tematiche quali i principi alla base del comportamento del consumatore e le modalità con cui quest'ul- timo prende in esame le informazioni, stimoli ed esperienze per giungere ad una valu- tazione ed una scelta fra diverse alternative. Inizierò spiegando come un consumato- re/decisore effettivamente si comporti nell'effettuare una scelta sotto l'assunto che quest'ultimo sia pienamente razionale. Nella seconda metà proseguirò dando una presentazione di come, invece, l'eco- nomia comportamentale, abbandonando l'ipotesi di completa razionalità dell' indivi- duo, prenda in esame il processo di scelta del consumatore illustrando anche alcune situazioni in cui il ruolo del prezzo induce il consumatore a pensare ed agire in ma- niera irrazionale e quindi diversamente dagli assunti economici classici. Intendo e-

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Luca Moretti Contatta »

Composta da 32 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2287 click dal 20/05/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.