Skip to content

Potere, biopolitica e sessualità in ''Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto'' di Elio Petri (Italia, 1970)

Informazioni tesi

  Autore: Alice Diacono
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Fabio Martelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 152

Con questo mio lavoro ho voluto investigare i rapporti che intercorrono tra molteplici discorsi critici sul potere che si vennero a sviluppare nel secondo dopoguerra del Novecento e un’opera che ne incarnò e ne traspose cinematograficamente le contraddizioni e le idiosincrasie : Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri.
Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto è un film del 1970 - primo di una trilogia ideale, definita Trilogia della nevrosi, proseguita con La classe operaia va in paradiso (1971) e La proprietà non è più un furto (1973) – che offre spunti di riflessione sul momento storico di grande conflitto politico e sociale in cui fu realizzato e che ho voluto accostare alla ricerca portata avanti da Michel Foucault negli ultimi anni della sua vita, quando arrivò ad elaborare il concetto di biopolitica.
Biopolitica come nuovo orizzonte nel dibattito sul potere e come nuovo modo di concepire quest’ultimo, che non si applica agli individui bensì circola tra di essi in un sistema reticolare provocando ad ogni passaggio precise micro-dinamiche, micro-reazioni che si inscrivono in una osservabile e determinata microfisica.
Nel capitolo centrale dell’elaborato esporrò come negli ultimi tre secoli dell'epoca moderna tali meccanismi di potere degli Stati si siano attuati sempre più attraverso istituzioni e discipline che sono passate ad occuparsi e a regolamentarla nuda vita di quelli che da sudditi sono passati ad essere cittadini. Nei campi della psichiatria, della galera e quindi della giustizia, della medicina, nell'educazione scolastica e, infine, nella sessualità, si sono messe in campo forze e leggi normative che mai come prima nella storia avevano influito così direttamente e peculiarmente sul corpo dell'uomo.
Mia intenzione è concentrarmi sulla ricerca riguardante la sessualità, che Foucault ha indagato nella trilogia intitolata Storia della sessualità, scritta nel 1976, poiché proprio la sessualità è il nodo di congiunzione tra le applicazioni delle discipline corporali che ne hanno fatto uso per un’accumulazione dei corpi e di capitale, e la morbosa vicenda raccontata in Indagine.
Nel primo capitolo sarà delineato il periodo storico da cui l’opera prese ispirazione e dei particolari fatti di cronaca in cui venne ad inscriversi.
Questa controversa pellicola usciva infatti nelle sale di un'Italia ancora scioccata dalla strage di Piazza Fontana, dalla morte violenta dell'anarchico Giuseppe Pinelli e dall'accusa mossa al commissario Calabresi. Per la prima volta si facevano spazio all’interno della società civile i concetti di devianze del potere interne alla democrazia e di strage di Stato: in tutta Italia si verificava una radicalizzazione degli scontri e un uso deliberato della violenza, sia a destra che a sinistra, preparando il terreno per quelli che saranno gli anni di piombo..
Per la prima volta insomma, la società civile si trovava a doversi porre questioni sulla processabilità dello Stato, sul controllo dei controllori, sulla legittimità del potere e sull’esercizio della sua autorità. Nella sacralità del potere, relitto della prima modernità, si aprì uno squarcio: vennero messe a nudo le dinamiche irrazionalistiche della legge, proposta fino ad allora come assoluta e dettata da regole che si davano per certe e di provenienza quasi divina.
Sarà compito del terzo capitolo dare un’interpretazione alla scelta di Petri che, cogliendo appieno lo spirito del tempo, conclude la sua opera con una citazione tratta dalla parabola intitolata Davanti alla Legge, contenuta nel Processo di Franz Kafka.
L'accessibilità alla legge è impersonata da guardiani che ci svelano tutto il suo nulla della rivelazione. Muovendo da questa definizione di Walter Benjamin, riportata nell’Homo Sacer di Agamben, cercherò di comprendere come il carattere sovraumano della legge, si riveli in realtà regolato da logiche di violenza cristallizzata all’interno dell’ordine sociale con lo scopo di mantenerlo immutabile e sempre uguale a se stesso.
Per fare questo mi sono inoltre avvalsa della concezione di illuminismo come processo di razionalizzazione, che elaborarono i francofortesi Horkheimer e Adorno nella Dialettica dell’illuminismo, interpretando il protagonista del film di Petri e quello del Processo in chiave mitica per arrivare a dimostrare quanto il mito sia già illuminismo e l’illuminismo torni a rovesciarsi continuamente nel mito. La colpa del Commissario è quella di aver voluto sfidare il destino e le leggi umane, e proprio per questo sarà condannato all’innocenza.
Questi sono i filtri che mi sono proposta di applicare all’opera di Petri e per farlo, ho inoltre visitato la Cineteca di Bologna e il Fondo Petri dell’Archivio del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 INTRODUZIONE Con questo mio lavoro intendo investigare i rapporti che intercorrono tra molteplici discorsi critici sul potere che si vennero a sviluppare nel secondo dopoguerra del Novecento e un’opera che ne incarnò e ne traspose cinematograficamente le contraddizioni e le idiosincrasie : Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri. Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto è un film del 1970 - primo di una trilogia ideale, definita Trilogia della nevrosi, proseguita con La classe operaia va in paradiso (1971) e La proprietà non è più un furto (1973) – che offre spunti di riflessione sul momento storico di grande conflitto politico e sociale in cui fu realizzato e che ho voluto accostare alla ricerca portata avanti da Michel Foucault negli ultimi anni della sua vita, quando arrivò ad elaborare il concetto di biopolitica. Biopolitica come nuovo orizzonte nel dibattito sul potere e come nuovo modo di concepire quest’ultimo, che non si applica agli individui bensì circola tra di essi in un sistema reticolare provocando ad ogni passaggio precise micro-dinamiche, micro-reazioni che si inscrivono in una osservabile e determinata microfisica. Nel capitolo centrale dell’elaborato esporrò come negli ultimi tre secoli dell'epoca moderna tali meccanismi di potere degli Stati si siano attuati sempre più attraverso istituzioni e discipline che sono passate ad occuparsi e a regolamentare non più solo la zoè ma anche la bìos, di quelli che da sudditi sono passati ad essere cittadini. Nei campi della psichiatria, della galera e quindi della giustizia, della medicalizzazione-ospedalizzazione, nell'educazione scolastica e, infine, nella sessualità, si sono messe in campo forze e leggi normative che mai come prima

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sessualità
strategia della tensione
anni di piombo
potere
michel foucault
biopolitica
elio petri
indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospe

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi