Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Utilizzi di internet nelle medie e piccole aziende

Tesi sugli utilizzi di internet nelle medie e piccole aziende.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Gli utilizzi di internet che le medie e le piccole aziende possono realizzare crescono di giorno in giorno sempre più; sicuramente il tipo di utilizzo varia a seconda del tipo di azienda e del fatturato. Dall’analisi del mercato traspare un primo dato obiettivo che funge da premessa: il commercio elettronico, oggigiorno, è una realtà con la quale ogni media azienda deve fare i conti. Il commercio si è evoluto e internet è lo strumento più innovativo a disposizione delle imprese. Internet non è un privilegio per pochi, la rete è nata proprio con una filosofia di comunicazione di massa. Sicuramente i vantaggi della connessione superano di gran lunga i costi iniziali di implementazione, questo aspetto ha favorito l’avvicinamento delle PMI al mondo dell’e-commerce. La rete internet è un mezzo di comunicazione aperto a tutti coloro che sono in possesso di un modem o hardware adatto per comunicare in rete. Internet sfrutta la connessione telefonica. Ultimamente la tecnologia più avanzata ci ha messo a disposizione anche le nuove soluzioni UMTS e WIRELESS consistenti nell’uso del telefonino per comunicare in rete con rapidità, senza essere legati ad un PC o ad un desktop che presuppongono una certa staticità. Le più moderne tecnologie di connessione alla rete senza filo, impiegate per il commercio elettronico, sono a disposizione delle medie imprese americane (tralasciando tutte le grandi aziende e le multinazionali, che sono sempre qualche anno più avanti rispetto alle PMI). In Europa bisognerà attendere ancora qualche anno: prima i governi dovranno investire nelle infrastrutture, punto di partenza per creare connessioni a banda larga, senza le quali è impensabile pensare di poter competere con il resto del mondo. Grazie ad internet i consumatori possono finalmente interagire in tempo reale coll’azienda. Non è esagerato dire che finalmente il consumatore acquisterà un posto di rilievo in azienda; il consumatore, attraverso i contatti col sito aziendale, influenzerà i processi produttivi aziendali, non sarà più l’azienda ad imporre il suo prodotto, ma quest’ultimo verrà realizzato tenendo conto delle reali esigenze del consumatore. La domanda modificherà pesantemente le politiche di offerta. Le aziende, con internet, possono gestire in modo più efficiente tutto il ciclo produttivo, poiché le forze che un tempo venivano impiegate per ricevere gli ordini e per fornire la consulenza al cliente, oggi possono essere più proficuamente impiegate in altri settori aziendali, o venire in soccorso ai reparti meno efficienti. La spersonalizzazione del servizio non va valutata come un elemento negativo; nel business to business, ossia nel settore del commercio da azienda ad azienda, internet ha generato incrementi di efficienza incomparabili. La diminuzione dei tempi per ricevere un ordine, l’acquisto sulla piazza elettronica, permettono di avere informazioni in tempo reale sulla transazione, consentono di valutare in pochi secondi l’offerta migliore e non perdere tempo prezioso in telefonate inutili o ripetitive. Internet viene utilizzato da tutte le multinazionali sia come il sostituto del telefono sia come mezzo per introdurre le proprie strategie di marketing, servizio, promozione e vendita dei prodotti; ma il fatto più interessante è che anche le piccole aziende hanno potuto godere dei vantaggi della rete! In questa tesi approfondirò con maggiore

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Cavalletto Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3266 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.