Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La storia secondo noi: esperienze di vita nell'anziano istituzionalizzato

La tesi in questione si occupa di analizzare l'invecchiamento della popolazione, in primo luogo osservando gli aspetti demografici, poi osservando la parte fisio-patologica, per poi vedere leggi e scale di valutazione. Infine, si analizza il progetto di socializzazione che è alla base del lavoro di tesi, vedendo come tale attività costituisca un ottimo metodo di socializzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
III   INTRODUZIONE Il tempo passa, inesorabile, per tutti. Nasciamo, cresciamo e invecchiamo. Nel presente lavoro di tesi si è studiato l’invecchiamento della popolazione da vari punti di vista, analizzando inoltre se le istituzioni nazionali e regionali si stanno realmente operando per consentire agli anziani di vivere con dignità e benessere gli ultimi anni della loro vita. Il vero obiettivo di questa tesi però era istituire uno spazio di socializzazione tra un gruppo di anziani, un target di persone molto spesso sole e abbandonate a una noiosa vita residenziale. Queste persone, che di volta in volta sono aumentate, sono diventate le protagoniste del progetto “La storia secondo noi”. Nel capitolo 1 abbiamo fatto una prima analisi dell’invecchiamento della popolazione, osservata in un’ottica economico-demografica. Ci si chiede innanzitutto se l’invecchiamento demografico sia un’opportunità o una sfida, sottolineando come la popolazione mondiale sia sempre più vecchia e osservando i modi per affrontare questo cambiamento. Inoltre, successivamente abbiamo trattato l’evoluzione del concetto di maturazione, concentrandoci su quali sono gli interventi da attuare per garantire un nuovo stato di benessere, denominato Welfare State, grazie alla presa in prestito di un concetto appartenente alla sfera economica. Uomini e donne hanno bisogni e richieste diverse, perciò garantire lo stato di benessere non è una cosa così elementare… Dopo aver analizzato l’invecchiamento nell’ambito economico, nel capitolo 2 si è passati ad un’analisi del tutto scientifica, con la quale si è osservato il logoramento fisio-patologico dei soggetti anziani. Con il passare degli anni, le persone hanno una sempre più alta possibilità di contrarre problematiche fisico-cognitive, portandole a diventare fragili e a perdere, in maniera inesorabile, le capacità sviluppate fin dai primi anni. Linguaggio, ragionamento e memoria sono solo alcune delle parti che le patologie, soprattutto quelle degenerative, vanno a intaccare, fino a comprometterle in maniera definitiva. Tra le tante demenze, la patologia più conosciuta e diffusa è la malattia di Alzheimer, la quale colpisce per prima, quasi sempre, la memoria a breve termine. Di conseguenza, se gli anziani perdono man mano la loro autosufficienza, chi si occuperà di loro? Il capitolo 3 ha l’obiettivo di descrivere quali sono le strutture che devono aiutare questo tipo di utenza, sottolineando le leggi che sono alla base del loro funzionamento e le figure professionali che devono far sì che gli anziani siano aiutati. Inoltre, come ci si deve approcciare quando si ha a che fare con un anziano? Nel ‘900 ci sono stati passi da gigante in merito a questo quesito, con la nascita e il superamento di vari approcci, fino ad arrivare all’Approccio Capacitante. A questo punto, sorge spontanea una domanda: conosciamo l’approccio da utilizzare nei confronti di questo speciale target di persone, ma come facciamo a capire quando una persona anziana ha davvero bisogno di aiuto e, soprattutto, di che tipo di aiuto necessita? Ebbene, il capitolo 4 ci

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Alex Marcuzzi Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 424 click dal 10/06/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.