Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'infermieristica nella transculturalità dell'assistenza. Riconoscere i bisogni di salute della persona straniera attraverso l'analisi della matrice culturale.

In Italia ancora oggi la cultura di un popolo straniero non viene adeguatamente valorizzata nell'ambito infermieristico, nonostante esistano importanti e numerosi studi relativi la cura del malato, da parte del personale a cui viene affidato.
Lo scopo di questa tesi è quello di analizzare le diverse problematiche psico – fisiche e sociali di un paziente appartenente ad altra cultura, migliorare e adeguare l’assistenza alle reali necessità.
In virtù del fatto che negli ultimi anni il flusso migratorio nel nostro paese è fortemente aumentato, il personale infermieristico si è trovato di fronte a nuove esigenze e nuove sfide, per questo il tema da me trattato risulta complesso e delicato e abbraccia molti aspetti della professione, nonché le buone prassi messe in campo in ospedale.
Partendo dalla fondatrice del nursing transculturale Madeleine Leininger che negli anni Cinquanta evidenziò, tramite la sua esperienza lavorativa negli ospedali psichiatrici, come ci fosse poca competenza del personale nel trattare le diversità e le specificità di ogni paziente.
Fino ad arrivare agli studi attuali, che evidenziano quanto sia importante la professionalità e anche l’aspetto antropologico, citato dalla stessa Leininger nei suoi studi.
La ricerca di un modello transculturale è stata effettuata mediante un attenta visione della letteratura infermieristica, utilizzando il Modello delle Prestazioni Infermieristiche di Marisa Cantarelli con il quale è stato redatto un piano personalizzato di assistenza infermieristica.
Dopo diversi anni di studio infatti, l’autrice giunge alla conclusione che ponendo l’attenzione sui bisogni del paziente, questo beneficiava di un migliore intervento assistenziale suddiviso in relative prestazioni.
Nel caso specifico, la presa in carico di un paziente di fede islamica, con particolare attenzione ai precetti religiosi di appartenenza, e le metodologie personalizzate da attuare nel percorso assistenziale.
Infatti la finalità di questo elaborato è quella di comprendere i bisogni dell’assistito nella sua molteplicità culturale e gli interventi infermieristici necessari al soddisfacimento del suo stato di salute.
In conclusione bisogna comprendere le pluri-identità e le molteplici sub-culture che convivono anche nello stesso individuo, invitando nuove modalità di scambio, arricchendo il dialogo con l’assistito, sviluppando una creatività assistenziale capace di fornire risposte congrue seppure non canonicamente classificate, utilizzando lo studio dell’uomo per arrivare alla cura del paziente.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La cultura appare un elemento cosi tipico della natura umana da essere dato per scontato. Si è totalmente modellati dalla cultura da non rendersi conto che essa esiste indipendentemente da tutto e che le azioni umane rispecchiano di norma schemi prefissati e dinamiche istituzionali. Qualsiasi espressione dell’uomo non può prescindere dalla particolare matrice culturale della società di appartenenza. Quando si parla di cultura infermieristica ci si riferisce a quel patrimonio astratto di cognizioni, tradizioni, norme, rappresentazioni, procedimenti tecnici, modi strutturali di pensare, interpretazioni e comportamenti trasmessi e usati sistematicamente, caratteristico del gruppo sociale degli infermieri. Inoltre, nonostante il riconoscimento a pieno titolo della professione infermieristica ed il suo percorso formativo universitario siano un’acquisizione recente, il ruolo di chi presta assistenza e cure in ambito sanitario è un ruolo che, sotto varie forme, presenta un forte aspetto transculturale, rintracciabile fra i più diversi gruppi etnici e che si è evoluto negli ultimi cinquant’anni.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Psicologia

Autore: Marco Marini Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4613 click dal 07/07/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.