La residenza all'estero ai fini delle imposte dirette

La residenza ai fini delle imposte dirette è un tema di fondamentale importanza che, come visto, permette agli Stati di esercitare il proprio potere impositivo sui cittadini, siano essi residenti o non residenti. Ogni Stato ha la necessità di compiere il prelievo impositivo sui contribuenti senza, però, che tale facoltà entri in conflitto con quella degli altri Stati e possa condurre a conseguenze negative per i soggetti passivi dell'imposta, come ad esempio il rischio di doppie imposizioni non giustificate. Da qui la necessità di fornire una nozione di residenza che sia il più possibile omogenea in ambito internazionale e comunitario, in modo tale da scongiurare il pericolo di un conflitto tra gli Stati che esercitano il proprio potere impositivo creando situazioni pregiudizievoli per i contribuenti qualora quest'ultimi vengano considerati residenti in più Stati in virtù di criteri di collegamento tra loro doversi e non uniformi.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I Residenza e imposte dirette. Le fonti. § I.1 - La residenza. Premessa. Il tema della residenza in ambito tributario ha assunto un ruolo sempre più importante. Lo studio della stessa ai fini delle imposte sui redditi assume una spiccata rilevanza, sia nell'ordinamento internazionale e comunitario sia all'interno del nostro ordinamento nazionale, in quanto mezzo necessario al funzionamento impositivo degli Stati. La residenza ha lo scopo di determinare quelli che sono i soggetti passivi dell'imposta, pertanto i differenti ordinamenti statali individuano la stessa avvalendosi di un criterio di collegamento di tipo personale (in questo caso il soggetto è sottoposto a tassazione per i redditi ovunque prodotti) oppure di un criterio di tipo territoriale (il soggetto è tassato per i soli redditi prodotti nel territorio dello Stato). I differenti modi in cui gli Stati possono sottoporre ad imposizione i soggetti passivi può, in alcuni casi, portare ad una incorretta ripartizione della potestà impositiva fra gli Stati stessi con conseguente pregiudizio 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sabrina Conte Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 847 click dal 08/06/2015.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.